Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 29 giugno - Aggiornato alle 15:24

Maratona San Valentino confermata per il 6 febbraio, tra i top runner Mohamed Hajy

Traguardo o rimborso, Justine Mattera madrina dell’evento. Causa Covid saltano Family charity run e Pasta party

«Questa edizione dell’Acea Ambiente Maratona di San Valentino è sofferta in quanto proveniamo dal suo rinvio e poi annullamento a maggio 2021. Ma lo sport ci insegna a guardare avanti e migliorarci sempre, anche di fronte a problematiche che potrebbero sembrare insormontabili». Così Luca Moriconi, presidente di Amatori Podistica Terni, in apertura della presentazione dell’XI edizione della gara podistica regina dell’Umbria che si correrà domenica 6 febbraio sui tracciati di 21 e 42km il rispetto delle misure anti-Covid.

Amatori podistica Terni Alla presentazione della competizione, nella sede di Amatori Podistica Terni in via Medici, presenti l’assessore Elena Proietti, l’assessore Maurizio Cecconelli, il presidente Fidal Umbria Carlo Moscatelli, il delegato del Coni di Terni Fabio Moscatelli, il responsabile Recycling di Acea Ambiente, main sponsor dell’evento, Emanuele Franceschini e l’architetto del Comune di Ferentillo Runcini. In collegamento telefonico anche il Presidente Fidal Stefano Mei, che ha espresso il suo plauso a gli organizzatori. «Ogni maratona che si riesce a fare – ha detto – è un miracolo in questo momento, noi come federazione stiamo cercando di recuperare tutte le corse su strada». La Acea Ambiente Maratona di San Valentino resta per ora l’unica maratona Internazionale dell’Umbria, per questo il gruppo l’ha promossa con grande impegno in Italia e nel mondo. Madrina dell’evento sarà Justine Mattera. Ad oggi gli iscritti sono 800, le iscrizioni chiuderanno il 31 gennaio con la garanzia ‘Traguardo e rimborso’ nel caso la manifestazione venisse sospesa all’ultimo momento a causa della situazione pandemica. I top runner attesi ai nastri di partenza per questa questa edizione sono Onesphore Nzikwinkunda (Burundiano),14° ai campionati mondiali di cross in Danimarca 2019; PB 1h 01′ 39” sulla mezza maratona; Ademe Cuneo (Italiano), con 2 presenze in nazionale italiana di Cross Junior; PB 29’44” sui 10 km, Nikolina Sustic, campionessa mondiale della 100km e Mohamed Hajy vincitore di numerose maratone e 4 volte sul podio di Terni.

Maratona di San Valentino Nel rispetto dei protocolli Fidal per la prevenzione dei contagi Covid, al ritiro dei pettorali è necessario esibire il Green Pass, compilare l’autocertificazione e indossare la mascherina FFP2. La mascherina FFP2 va indossata anche per accedere alle griglie di partenza e tenuta per i primi 500 metri del tracciato. Non è stato possibile confermare alcune delle iniziative legate alla manifestazione a causa della necessità di evitare gli assembramenti, come ad esempio la Family Charity Run, il Pasta Party e i bus per le visite guidate. Presentate la medaglia e t-shirt che come ogni anno sono state realizzate dagli studenti del Liceo Artistico Orneore Metelli nell’ambito del Progetto-Scuola promosso dall’Amatori Podistica Terni, che coinvolge anche L’Istituto Casagrande/Cesi per le attività di accoglienza dei podisti e dei loro accompagnatori. Questo anno si sono aggiunti anche gli studenti dell’Istituto Angeloni e dell’Istituto Tecnico Tecnologico che collaboreranno nelle varie attività previste nella manifestazione nell’ambito dell’alternanza scuola/lavoro. «La Maratona di San Valentino è diventata un brand importante per lo sviluppo turistico del nostro territorio – ha detto l’assessore allo Sport Proietti -. Determinanti per la sua realizzazione i 450 volontari gestiti dai gruppi podistici ternani, le proloco, la Croce Rossa Italiana e le forze dell’ordine, che ringrazio».

I commenti sono chiusi.