Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 24 ottobre - Aggiornato alle 10:55

Leon, cose di un altro pianeta. E la Sir Volley Perugia passa anche a Verona

Quarta vittoria di fila per la capolista, il cubano (20 punti in tre set) devastante con la serie finale di battute e con l’ace che regala il 3-0 ai Block Devils

Esultanza Perugia

di Daniele Sborzacchi

Fenomenale Leon. Non finisce mai di stupire il campione cubano della Sir, non smette mai di dare saggi sulla sua classe. E’ accaduto anche a Verona, con 20 punti in tre set ma soprattutto con la serie di battute finali con la quale ha capovolto il parziale sigillando la quarta vittoria in altrettante sfide di Superlega per la capolista, che viaggia a gofie vele.

La partita I Block Devils partono con grande concentrazione, ma ben presto sale in cattedra il talento bulgaro Asparuhov, classe 2000, che con i turni al servizio è pericolosissimo. Perugia contrattacca bene con Leo, ma il ventenne timbra un paio di ace ed un muro, in più il francese Boyer si esalta e con gli umbri avanti di 4 punti, ecco la rimonta. Verona passa avanti, per poi perdersi sul finale di tempo. Prima un grande muro di Ter Horts, poi Solè chiudono in parziale e lanciano avanti i bianconeri. La partita regala scampoli di elettrizzante pallavolo, una difesa strepitosa di Plotnytskyi è poi concretizzata da Ter Horst, dall’altra parte ancora uno straordinario Boyer suona la carica e Verona torna a ruggire. La Sir però ha il merito di non innervosirsi: Ricci mura, Leon va con l’ace e col mani-fuori, Kaziyski sbaglia un pallone pesante e la squadra di Heynen ringrazia. Con l’esperienza e la classe di cui dispone, Matej Kazyiski risolleva Verona che va anche a +5. Un film già visto… Boyer martella e per gli scaligeri sembra riaprirsi la partita. Solo che c’è un certo Leon che non è dello stesso avviso… Turno al servizio devastante, cinque bordate con ace finale (con un muro spettacolare di Ricci) e dal 23-19 Verona, si chiude 23-25. Roba di un altro pianeta. Roba da Wilfredo Leon.

VERONA – PERUGIA 0-3
(22-25, 22-25, 23-25)
VERONA: Kaziyski 12, Aguenier 3, Asparuhov 10, Boyer 16, Spirito 2, Zanotti 1, Bonami (L). Ne Peslac, Jeaschke, Kimerov. All.: Stoytchev.
PERUGIA: Ricci 7, Travica 4, Ter Horst 8, Leon 20, Solè 7, Plotnytskyi 10, Colaci (L), Zimmermann, Piccinelli, Russo 1, Sossenheimer, Vernon-Evans. Ne Biglino, Atanasijevic. All.: Heynen
ARBITRI: Pozzato – Curto. DURATA: 28′, 28′, 30′. Tot 1h 26′. Spettatori 300

I commenti sono chiusi.