martedì 31 marzo - Aggiornato alle 16:12

La Ternana non torna alla vittoria ma contro il Bari ritrova gioco e carattere

Finisce 2-2 al Liberati contro la seconda in classifica. Nel primo tempo clamoroso rigore negato alle Fere

foto Instagram Ternana Official

di Lorenzo Pulcioni

Bella Ternana al Liberati contro il Bari secondo in classifica. Non tornano alla vittoria le Fere, ma almeno tornano a segnare dopo oltre un mese. Finisce 2-2 al termine di un match che nel secondo tempo regala gol e spettacolo, mentre nel primo va segnalata l’ennesima clamorosa svista arbitrale ai danni dei rossoverdi con un rigore clamoroso negato su trattenuta ai danni di Diakite. Piange la classifica perchè la Ternana scivola al quinto posto dopo la vittoria del Potenza a Teramo e si allontana anche il Monopoli che vince in extremis contro il Rieti.

Avvio Partita che comincia su ritmi lenti complice il campo pesante per la pioggia caduta nei minuti iniziali e Gallo costretto al primo cambio già dopo dieci minuti per l’infortunio di Celli. Al suo posto entra Diakitè che al 27′ viene clamorosamente affossato in area barese da Scavone, ma l’arbitro incredibilmente fischia fallo in attacco al difensore rossoverde. E’ l’episodio più clamoroso del primo tempo, Mammarella e Perrotta si beccano e prendono le ammonizioni. Per il resto occasioni per D’Ursi da una parte e Vantaggiato dall’altra. Poi il tiro di sinistro di Antenucci viene parato da Iannarilli e il cross di Mammarella per Partipilo viene salvato da un difensore barese all’ultimo. Al rientro negli spogliatoi Gallo va a chiedere spiegazioni al signor Santoro di Messina e viene addirittura spinto via da Di Cesare, capitano del Bari.

Ripresa Secondo tempo decisamente scoppiettante. Perrotta già ammonito trattiene Vantaggiato, l’arbitro mette mano al cartellino ma poi incredibilmente ci ripensa. La partita rischia di incattivirsi e la Ternana potrebbe perdere la testa quando al 62′ Laribi dal limite trova l’incrocio dei pali portando in vantaggio i suoi. La Ternana a quel punto ci mette il cuore e pareggia subito dopo con un colpo di testa di Sini su punizione di Mammarella. E’ il primo gol della Ternana dopo oltre un mese di astinenza. La rimonta si completa al 77′ quando Ferrante svetta su tutti di testa sul corner di Mammarella. Sembra fatta ma il Bari pareggia due minuti più tardi quando Simeri raccoglie la respinta di Iannarilli sul tiro di Antenucci e fa 2-2. Nel finale dentro Marilungo al posto di Partipilo e Verna per Damian, ma il risultato non cambia. La Ternana non torna alla vittoria e perde terreno in classifica, ma almeno ritrova gioco e carattere.

I commenti sono chiusi.