domenica 29 marzo - Aggiornato alle 18:01

Kettlebell, parte da Terni la ‘Life Strong Marathon Challenge’: beneficenza per l’ospedale Sacco di Milano

L’idea del campione europeo Emanuele Conti: «Domenica dovevano esserci gli Italiani, facciamoli in diretta sui social»

di Massimo Colonna

Saltano i campionati italiani di kettlebell per il coronavirus? E noi li facciamo lo stesso, sui social e raccogliendo anche soldi per l’ospedale Sacco di Milano. E’ l’idea lanciata da Emanuele Conti, atleta di Avigliano Umbro e campione europeo di kettlebell, noto nel panorama nazionale per aver superato un cancro, anche grazie alla pratica di questo sport, e di aver avviato una campagna di beneficenza in tutta Italia, con oltre 20 tappe, per presentare il libro che racconta la sua storia.

L’idea E proprio nei giorni in cui il concetto di resilienza entra con forza nella vita di tutti noi per l’emergenza coronavirus, ecco l’idea di Conti: la ‘Life Strong Marathon Challenge’. Si tratta di una maratona sui social, che punta a mettere insieme tutti quegli atleti che avrebbero dovuto partecipare agli Italiani. A dare il via sarà proprio Conti che darà il via, in diretta Facebook, alla sua maratona di kettlebell, della durata di un’ora. A quel punto tutti gli atleti che vorranno partecipare potranno organizzare una propria diretta (della maratona o della mezza maratona, quest’ultima della durata di 30 minuti) oppure inviare un video in seguito.

Solidarietà E in questo spazio anche alla solidarietà, perché i partecipanti potranno donare 10 centesimi per ogni ripetizione portata a termine all’ospedale Sacco di Milano, per fronteggiare proprio l’emergenza per il coronavirus. Chi non potrà invece presentarsi come atleta potrà ugualmente partecipare all’iniziativa benefica acquistando il libro ‘Life Strong: dal cancro al Master Sport’ (edizioni Calzetti-Mariucci, tradotto in inglese da Alex Cavatton).

@tulhaidetto

I commenti sono chiusi.