Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 26 novembre - Aggiornato alle 09:09

Judo, per la squadra femminile del Sakura promozione storica in A1

La società di Ponte San Giovanni ha partecipato al Campionato Italiano a squadre di serie A2 Fijlkam che si è tenuto a Lido di Ostia gareggiando sotto l’emblema del Cus Perugia

La squadra femminile del Judo Sakura con il maestro Sabatini

E’ stato un fine settimana indimenticabile, quello appena trascorso che ha visto il Sakura Judo di Ponte San Giovanni protagonista a Lido di Ostia alle finali del Campionato Italiano a squadre di serie A2 Fijlkam che si sono svolte nel prestigioso scenario del PalaPellicone. I ragazzi e le ragazze ponteggiani, che per l’occasione vestivano la casacca del Cus Perugia del Maestro Marco Migni e del presidente Pierluigi Cavicchi, dopo essersi qualificati nella fase regionale, hanno infatti sfoderato delle buone prestazioni e riportato a casa una prestigiosa medaglia d’argento.

Promozione storica A mettersela al collo è stata la squadra femminile, che con una grande prestazione, che ha avuto il suo picco nella vittoria in semifinale contro la compagine lucana del Kodokan Brienza conquistando così una bellissima finale e la conseguente promozione in serie A1, dove il prossimo anno si troveranno ad affrontare l’elite del judo italiano. Un argento importantissimo sia per la storia della società fondata dal Maestro Roberto Sabatini, e che quest’anno festeggia proprio il quarantesimo anniversario, sia per tutto il movimento regionale. Una medaglia d’argento a forti tinte rosa, così come il progetto JuDonna, messo in campo ormai da anni proprio dal Maestro Sabatini, e aiutato da Letizia Mencarelli, che ha portato al Sakura numerose soddisfazioni. La formazione femminile: Federica Fioriti, Francesca Sabatini, Virginia Brunori, Letizia Mencarelli, Federica Faraone, Paola Ferri, Vittoria Tassone, Giulia Barbieri.

Squadra maschile Sconfitte sul filo di lana, invece per la squadra maschile, che esce a testa alta, con un nono posto, da una competizione di altissimo livello, e con la conferma di avere un ottimo gruppo, la squadra era una delle pochissime ad essere costituita senza prestiti. La formazione maschile: Michele Baldassarri, Filippo Capoccia, Lorenzo Bruni, Francesco Brunori, Ettore Luchini, Demetrio Strappini, Matteo Finocchi. A seguire le due compagini un numeroso gruppo di amici e compagni di allenamenti a riprova di come l’attività ponteggiana sia coinvolgente a 360°. Soddisfatto tutto lo staff a partire proprio dal maestro Roberto Sabatini, passando per tutti i dirigenti presenti a Ostia come il presidente Daniele Calzoni e Federico Sabatini (entrambi a bordo tappeto nel seguire le due squadre), Antonio Liotta, Roberto Mastriforti (sempre vicini alle squadre) e Michele Baldassarri (vero punto fermo della squadra maschile sul tatami).

I commenti sono chiusi.