Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 24 febbraio - Aggiornato alle 18:42

Incornata di Kouan e il Grifo espugna Pesaro

Prestazione di sostenza dei biancorossi, vittoriosi al ‘Benelli’ e sempre all’inseguimento della vetta. Nel finale super Fulignati evita il pari marchigiano

Kouan in azione

di Daniele Sborzacchi

Altra vittoria preziosa del Perugia, che regola la Vis Pesaro grazie all’incornata di Kouan e prosegue nella sua determinatissima caccia alla vetta del girone. Sul campo dei marchigiani, la formazione biancorossa firma il blitz che ha evidenziato un netto predominio territoriale, con un solo brivido nel finale quando Fulignati ha sventato in angolo il destro di Marchi. Un Grifo quindi cinico, che magari ha concretizzato poco ma ha anche subito poche offensive dell’avversario. Tre punti di sostanza in vista del big-match di sabato prossimo al Curi contro il Modena.

La partita Il predominio territoriale del Perugia si capisce sin da subito: prima un sinistro debole di Bianchimano, poi affondi ripetuti ed alla metà della frazione il vantaggio. Un traversone di Moscati viene prolungato da un difensore della Vis e sul secondo palo arriva con timing perfetto Kouan, incornata splendida e vantaggio del Grifo. I padroni di casa non pungono, un tirocross smanacciato da Fulignati, un destro di Di Paola controllato abilmente dall’estremo perugino ed un colpo di testa di Ferrani fuori non di molto. Per il resto la formazione di Caserta controlla a suo piacimento e sfiora poi il raddoppio, ancora con Kouan e ancora di testa, per quella che ormai può considerarsi una specialità del giovane ivoriano, molto bravo negli inserimenti da dietro. Il Perugia prova ad affondare i colpi allora in avvio di ripresa, il palo però ferma il grande fendente di Di Noia con Ndiaye chiaramente battuto. Ci prova allora Elia che supera gli avversari e serve un gran pallone a Falzerano, ma quest’ultimo cincischia. La Vis Pesaro prova a fare qualcosa di più, il Grifo paga un pizzico di stanchezza ed allora prima Cannavò arriva a tu per tu con Fulignati senza superarlo e poi proprio il portiere del Perugia è chiamato al grandissimo intervento sulla girata volante dell’eugubino Marchi. E’ l’emozione finale di un match vinto con autorevolezza dal Perugia, sempre alla rincorsa della vetta.

Vis Pesaro – Perugia 0-1
VIS PESARO (3-5-2): Ndiaye; Brignani, Ferrani, Stramaccioni; Carissoni (30′ st Nava), D’Eramo (1′ st Benedetti), Gelonese, Di Paola, Giraudo (38′ st Tessiore); Germinale (10′ st Cannavò), Marchi. A disp.: Bertinato, Bastianello, Di Sabatino, Pannitteri, Ejjaki, Tassi. All.: Di Donato
PERUGIA (4-3-3): Fulignati, Cancellotti, Negro, Angella, Crialese; Kouan, Moscati (27′ st Vanbaleghem), Di Noia (40′ st Burrai); Elia (27′ st Murano), Bianchimano (35′ st Vano), Falzerano (40′ st Minesso). A disp.: Bocci, Minelli, Rosi, Favalli, Monaco, Sounas, Lunghi. All.: Caserta
ARBITRO: Marco Ricci di Firenze (assistenti Santi-Trischietta, IV ufficiale Crezzini)
MARCATORI: 24′ pt Kouan
NOTE: Ammoniti Carissoni (V), Di Sabatino (V), Marchi (V), Kouan (P), Crialese (P). Recupero pt 0′, st 4′.

I commenti sono chiusi.