sabato 20 ottobre - Aggiornato alle 08:41

Implacabile Sir Volley Perugia, Milano giù e vetta confermata

Un super Abdel-Aziz non basta ai lombardi, i Block Devils fanno valere la maggior qualità e trascinati da Atanasijevic centrano il quinto successo di fila

Simone Anzani e Ivan Zaytsev a muro (foto Michele Benda)

di Daniele Sborzacchi

La Sir Volley Perugia continua a vincere. Quinto successo consecutivo per i Block Devils, che espugnano Busto Arsizio e si confermano al comando della Superlega. Nella tana di Milano, Podrascanin e compagni hanno messo la museruola al pericoloso team di Giani, trascinato dal solito, strepitoso opposto olandese Abdel-Aziz (27 punti), sempre più ‘bomber’ del campionato. Una prestazione globale di grande solidità da parte dei perugini, abili ancora una volta a superare i momenti di difficoltà compattandosi in difesa e mettendo in evidenza un contrattacco super. Primo set con Perugia subito incisivo, Atanasijevic e Russell trovano i varchi giusti per superare il muro milanese e Zaytsev esibisce tutto il suo repertorio: ace, ‘pipe’, ‘block’ e diagonale. Abdel-Aziz prova a rimettere in carreggiata i padroni di casa, ma il distacco è incolmabile con la banda di Bernardi che controlla la situazione portandosi subito in vantaggio. Punto a punto il secondo parziale, con uno splendido duello in seconda linea tra l’ex Fanuli e Colaci. Ancora Abdel-Aziz anima le velleità lombarde, poi un superbo Zaytsev rimette la Sir in carreggiata ma qualche errore di troppo per i Block Devils è determinante nel consegnare il set ai padroni di casa. Come accaduto nelle precedenti partite vinte contro Verona e Piacenza, la Sir subita la reazione dell’avversario si scuote e torna immediatamente ad esprimersi alla meglio in ogni fondamentale. Nonostante un Abdel-Aziz sontuoso, ripetutamente a segno per Milano, a turno Zaytsev, Russell ed Atanasijevic ottimamente orchestrati da capitan De Cecco si rivelano letali. Perugia approfitta delle defaillances milanesi e sfruttando il buon ingresso in campo di Ricci torna a condurre. Con l’inerzia dalla sua parte, malgrado l’ottimo inizio nel quarto set di Milano spinta da Averill, la squadra di Bernardi non si lascia scappare l’occasione, piazza una serie di sei punti consecutivi con l’ace di Zaytsev ed un paio di sventole griffate Russell allungando in maniera determinante verso la quinta vittoria consecutiva. Atanasijevic si scatena in attacco e tra le varie prodezze personali riesce anche a palleggiare di pugno… Nel finale poi, Russell detta legge confermando un grande stato di forma. Funziona tutto nelle fila capolista, che conferma la vetta con una prestazione di classe e carattere.

MILANO – PERUGIA 1-3
PARZIALI: 20-25, 25-23, 20-25, 22-25
DURATA PARZIALI: 28′, 32′, 30′, 30′. Tot 2h
MILANO: Abdel-Aziz 28, Sbertoli, Schott 5, Piano 8, Averill 7, Cebulj 11, Fanuli (L), Klinkenberg 4, Perez Rivera, Galassi. Ne Tondo, Preti, Piccinelli. All.: Giani
PERUGIA: Russell 16, Zaytsev 14, Atanasijevic 17, De Cecco 2, Anzani 7, Podrascanin 5, Colaci (L), Shaw, Della Lunga, Berger, Ricci 3. Ne Siirila, Andric, Cesarini. All.: Bernardi
ARBITRI: Braico – Canessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.