mercoledì 12 dicembre - Aggiornato alle 15:27

Gubbio, sconfitta pesante contro la Pro Piacenza: esonerato Acori

Mister Leonardo Acori

di Barbara Isidori

Va sempre peggio per il Gubbio che in casa perde contro la Pro Piacenza per 1-0. Una partita nella quale la società credeva molto per cercare di far uscire la squadra dalla crisi nera delle ultime settimane. Anzi erano state fatte promozioni sui biglietti per richiamare gente allo stadio che si è invece trovata di fronte uno spettacolo non proprio da urlo. E a farne le spese è stato il tecnico Leonardo Acori. La dirigenza, infatti, dopo un breve summit nel dopo gara ha deciso di sollevarlo dal suo incarico. Il tecnico ha pagato un girone di ritorno deficitario ed il solo punto conquistato nelle ultime decisive sei partite con il Gubbio che adesso, a una giornata dal termine, si ritrova invischiato nella lotta per non retrocedere. Adesso,infatti, i Lupi si troveranno costretti a vincere contro un Grosseto già salvo e sperare che Santarcangelo e Prato non facciano altrettanto. E adesso è più che mai allarme rosso per la formazione eugubina.

Cronaca La gara parte subito malissimo per i padroni di casa. Appena il quarto al cronometro e il Pro Piacenza passa in vantaggio. Angolo, palla nel cuore dell’area dove di testa ci arriva Bini. Grande conclusione che gonfia il sacco. Il Gubbio prova a riorganizzare le idee ma il primo squillo arriva solo molto più tardi. Cross di Loviso per Lasiski che tenta la girata di testa che termina di poco sul fondo. Un minuto dopo ancora locali con Loviso che batte una punizione dal limite. Parabola dritta in porta ma l’estremo difensore avversario tocca con la punta dei guantoni e manda sulla traversa. Il Pro Piacenza ci crede e si fa ancora vedere in area con Alessandro con Iannarilli sempre pronti a chiudere la saracinesca. Non succede altro e si va al riposo con il vantaggio dei biancorossi.

Ripresa Nel secondo tempo la musica non cambia molto. Il Gubbio fa quello che può ma non basta a cambiare il risultato. Dopo pochi minuti dall’avvio Regolanti vede spegnersi la speranza del pareggio con la sua rete annullata per fuorigioco dal direttore di gara. I piacentini manovrano senza rischiare e cercando di tutelare un vantaggio preziosissimo. Ci provano Loviso prima e Luciani poi ma entrambe le conclusioni non hanno gli esiti sperati. Non succede molto se non i fischi del Barbetti ed un’altra incredibile sconfitta per il Gubbio.

TABELLLINO:

GUBBIO: Iannarilli; Luciani, Manganelli, Galuppo, Caldore (46’pt Mancosu); Loviso; D’Anna, Guerri (36’st Domini), Casiraghi, Tutino (29’st Vettraino); Regolanti. A disp.: Citti, Rosato, Manganelli, Esposito. All. Acori

PRO PIACENZA: Alfonso; Castellana, Silva, Bini, Sane; Matteassi (45’st Marmiroli), Schiavini, Bacher, Barba; Alessandro; Speziale. A disp.: Iali, Ignico, Petrini, Mascolo, Mella, Giovio. All. Franzini

MARCATORI: 4’pt Bini (P)

ARBITRO: Sig. Melidoni di Frattamaggiore (Scatragli di Arezzo – Lipizer di Udine)

NOTE: Ammoniti: Casiraghi, Galuppo e Luciani (G); Silva, Castellana e Bacher (P). Spettatori: 1600 circa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.