giovedì 27 febbraio - Aggiornato alle 00:17

Grifo Sigillo, una squadra che fa sognare un paese intero

In Prima Categoria i biancazzurri hanno messo insieme 11 risultati utili di fila e sognano la Promozione: «Pensiamo partita dopo partita»

La squadra del Grifo Sigillo

Vola il Grifo Sigillo. Con una serie straordinaria, che parla di undici risultati utili consecutivi, ben otto vittorie e tre pareggi in serie, la formazione allenata da Matteo Galassi è ormai da considerare molto più che una sorpresa nel girone A di Prima Categoria. «Adesso che siamo in ballo, proveremo a ballare» ammette il giovane presidente Niccolò Bazzucchini, alla quarta stagione al timone del sodalizio alle pendici del Monte Cucco. Contornato da dirigenti altrettanto giovani ed entusiasti, con una squadra cui talento ed esperienza non mancano di certo (su tutti il veterano bomber Giacomo Calzuola e il fantasista Giordano Monarchi), Bazzucchini si gode la sua creatura e con lui tutto il paese di Sigillo, che può vantare un pubblico straordinario per seguito e senso di appartenenza. «Proviamo a fare le cose per bene, nella giusta maniera, senza fare il passo più lungo della gamba e al tempo stesso cercando di non far mancare nulla sotto il profilo organizzativo e gestionale». Ed in effetti la società sigillana si distingue oltre che per gli ottimi risultati, che l’hanno fatta balzare tra le battistrada del raggruppamento con il sogno Promozione che alimenta i pensieri, anche per la capacità di coccolare i suoi tesserati. Una sala stampa nuova di zecca da far invidia a società di ben altri palcoscenici, una lunga serie di sponsor piacevolmente coinvolti nel sostegno alla squadra, una gestione della comunicazione social davvero di ottimo livello per tempestività e continuità. E poi ovviamente le gesta dei ‘Grifoni’ in campo, indirizzati da quel Matteo Galassi già calciatore professionista e da sempre legatissimo a Sigillo, capaci di coinvolgere e rispettare la maglia all’insegna del grande senso di appartenenza. «Siamo ovviamente felicissimi anche del nostro mister, che oltre ad essere un grande allenatore è anche un amico della Grifo Sigillo. Dopo qualche normalissima difficoltà all’inizio della stagione è riuscito a trovare la ‘quadra’ e la squadra ha iniziato a girare alla grande. Adesso però non montiamoci la testa – conclude Niccolò Bazzucchini -, continuiamo a pensare partita dopo partita, consapevoli delle nostre potenzialità ma senza sentirci imbattibili». Gioventù e saggezza, binomio perfetto. Il Grifo Sigillo sogna in grande.

I commenti sono chiusi.