Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 3 dicembre - Aggiornato alle 14:20

Grbic alza l’asticella: «Contro Modena subito aggressivi dal primo pallone»

Il tecnico della Sir Volley Perugia dopo il successo di Ravenna guarda al big-match: «Battuta determinante, si sfideranno due squadre molto forti»

Nikola GRBIC, time-out durante Consar RCM RAVENNA - Sir Safety Conad PERUGIA, 7ª giornata Superlega Credem Banca, Campionato Italiano di Pallavolo Maschile Serie A1 2021-22. presso Pala De André Ravenna IT, 21 novembre 2021. Foto: Michele Benda per Sir Volley [riferimento file: 2021-11-21/_NZ67270]

Ritmi serrati in casa Sir Safety Conad Perugia. Rientrati in città dopo la vittoriosa trasferta di Ravenna, i Block Devils si ritrovano al PalaBarton perché è già tempo dell’ottava giornata di Superlega che, dopodomani mercoledì 24 novembre, punta le luci su Pian di Massiano con il big match contro la Leo Shoes PerkinElmer Modena. Poco da aggiungere ad una sfida sempre di grande prestigio e dallo spettacolo garantito che attirerà le attenzioni degli addetti ai lavori e che vedrà calcare il taraflex perugino da tanti grandi campioni del firmamento del volley mondiale. I bianconeri arrivano al confronto dopo il successo di ieri sera del Pala De Andrè, il sesto consecutivo in campionato.

L’analisi Proprio dal successo in terra romagnola parte l’analisi di coach Nikola Grbic. «Il pericolo maggiore del match di Ravenna era non avere il giusto approccio mentale alla gara. Magari perdi il tuo ritmo, comincia a non giocare la tua pallavolo ed è un attimo a far salire il nervosismo. Invece i ragazzi sono stati molto bravi e concentrati, sopperendo al normale calo di inizio secondo set alzando subito l’asticella». L’allenatore serbo ha fatto ampio uso della propria rosa, consentendo a tutti di prendere minutaggio in vista degli impegni futuri. «Sono soddisfatto delle risposte avute da tutto il gruppo – continua Grbic -. Certo, alcuni ragazzi hanno giocato un set o un set e mezzo. Magari non è tanto, hanno voglia sicuramente di giocare di più e so che poi non è semplice essere subito in partita perché sei in panchina e poi entri solo per un giro dietro o un muro, una battuta piuttosto che un doppio cambio. Ma tutti gli elementi di questa rosa si stanno allenando bene, chi gioca meno in settimana si allena contro la prima squadra e quindi sono tutti assolutamente pronti a giocare. Sono contento in generale della prova fornita, adesso inizia il periodo dove ci sarà da divertirsi». Già, è in arrivo un periodo decisamente intenso per Perugia. Si parte proprio da mercoledì sera. «Mercoledì, oltre ovviamente alle difficoltà tecniche elevate che ci saranno in virtù dell’avversario, la chiave come spesso capita sarà di ordine caratteriale. Arriva una squadra agguerrita in un palcoscenico prestigioso ed è chiaro che per loro vincere a Perugia sarebbe importante. Mi aspetto quindi una partita super da parte di Modena e su quello che fanno loro possiamo fare ben poco. Possiamo invece incidere su di noi, quindi possiamo e dobbiamo scendere in campo con un approccio come contro Trento, aggressivi dal primo pallone a partire dai nove metri. Si sfideranno due squadre molto forti, credo che sarà una bella partita, spero che metteremo in campo una prestazione in linea con l’ultimo periodo».

I commenti sono chiusi.