venerdì 20 ottobre - Aggiornato alle 03:25

Giunti: «Perugia, a Benevento voglio vedere passi in avanti»

Sabato sera terzo turno di Tim Cup contro i sanniti di serie A. Dubbi sulla sinistra e in avanti. Il tecnico: «Attenzione all’approccio»

Federico Giunti a destra insieme ad un altro grande ex Grifone, Giovanni Cornacchini (foto Troccoli)

di D.S.

Il proscenio è di quelli invidiabilmente allettanti. Il ‘Vigorito’ di Benevento, che tra un paio di settimane aprirà le porte alla prima storica partita in serie A degli Stregoni (col Bologna), aspetta nuovamente al varco il Perugia. Stavolta, a differenza di qualche mese fa, non per i playoff promozione bensì per il terzo turno di Tim Cup. Sabato sera (ore 20.30), il Grifo di Giunti è atteso ad un nuovo intrigante banco di prova, al cospetto di una formazione di categoria superiore.

Le indicazioni «Voglio vedere dei passi avanti dal punto di vista della personalità e del coraggio – attacca il tecnico biancorosso alla vigilia -. Ci aspetta una partita naturalmente difficile, anche perché per il Benevento sarà la prima davanti ai propri tifosi e quindi vorrà fare bene. L’approccio insomma dovrà essere di grande attenzione e determinazione. Penso che molto di questa sfida si deciderà sulle fasce». Ed il Perugia avrà la casella del terzino sinistro ancora vuota… «Abbiamo provato diverse soluzioni in settimana. Di sicuro da quella parte ci sarà un giocatore adattato». E quindi sono quattro le soluzioni: Zanon, Belmonte, Pajac o Bandinelli. Queste due ultime opzioni provate in settimana. Ma come prosegue la costruzione del nuovo Grifo? «Come ho già detto ci vuole tempo per assemblare il tutto ma per il momento mi ritengo soddisfatto – continua Giunti -. Il processo di conoscenza prosegue, i ragazzi iniziano ad essere molto ricettivi anche per quanto riguarda i concetti da assimilare in campo. La strada intrapresa è quella giusta».

Formazione Rimarranno a Perugia per problemi fisici e torneranno a pieno regime dopo Ferragosto Lorenzo Del Prete, Samuel Di Carmine, Mattia Mustacchio e Yanik Frick (influenza). Per scelta tecnica (in odore di cessione), non ci saranno poi Stefano Guberti, Giuseppe Rizzo, e Didiba Joss. Detto della corsia di sinistra, Giunti valuta se presentarsi al ‘Vigorito’ con il 4-3-1-2 e il nordcoreano Han davanti insieme a Cerri con Terrani a supporto oppure con il 4-3-2-1. In questo caso Buonaiuto e Terrani a supporto di Cerri. La mediana dovrebbe essere formata da Brighi, Colombatto e Bianco. Davanti a Rosati sicuri Volta e Belmonte, ma i dubbi da sciogliere sono molti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *