Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 3 dicembre - Aggiornato alle 14:28

Grifo, stavolta manca la ‘stoccata’. Reti bianche nella battaglia di Carpi

Si allunga la striscia positiva, buon Perugia che però non concretizza al ‘Cabassi’. Sabato sera derby contro il Gubbio

Aleandro Rosi in azione

di Daniele Sborzacchi

Bel Grifo anche a Carpi, manca però la ‘stoccata’ da tre punti e la squadra di Caserta deve accontentarsi del pareggio. Prosegue la serie positiva dei biancorossi, al settimo risultato utile consecutivo (5 vittorie e due pareggi) e con una difesa che si conferma insuperabile (solo 2 reti subite nelle ultime 7 partite). Il predominio territoriale inscenato da Rosi e compagni al ‘Cabassi’, ha mancato di concretizzazione pur non evidenziando clamorose palle-gol. Finale un po’ in apnea (stanchezza per gli impegni ravvicinati?), punto comunque buono al cospetto di una squadra costruita per recitare un ruolo da protagonista.

La partita I padroni di casa partono con convinzione, buoni fraseggi e manovra articolata, senza però creare pericoli. Così il Perugia quando si distende riesce a trovare buoni varchi in avanti andando anche varie volte alla conlusione. Colpo di testa fuori misura di Melchiorri e Bianchimano (che poco prima in versione assist-man sbaglia il tocco per Sounas servendo Rosi in fuorigioco solo davanti a Rossi). Quindi proprio Rosi sempre di testa, in area, non trova la deviazione vincente. Il Grifo comunque c’è mentre gli emiliani eccettuato un sinistro alto di Lomolino, ripiegano sempre più frequentemente dinanzi alle avanzate degli umbri. In apertura di ripresa è Sounas ad avere la palla buona, ma il destro al volo da ottima posizione esce di poco, così come viene ribattuto da Gozzi un suo successivo tentativo col rasoterra. Sembra un monologo, con il team di Caserta sempre più convinto di poter espugnare il ‘Cabassi’ ed i carpigiani in costante difficoltà (debole colpo di testa di Carletti che non impensierisce Fulignati, destro alto del talento Giovannini). Sgarbi prova a ripetere la prodezza di qualche giorno prima, niente tacco vincente stavolta ma sventola al volo ribattuta con la schiena in maniera provvidenziale da Venturi. Finale con i padroni di casa più propositivi ed il Grifo un po’ stanco, pareggio tutto sommato giusto con i perugini stavolta meno concreti di altre circostanze. Sabato sera al Curi arriva il Gubbio per la straregionale.

Carpi – Perugia 0-0
CARPI (3-4-1-2): Rossi; Sabotic (8′ st Varoli), Venturi, Gozzi; Ceijas (8′ st Giovannini), Fofana, Ghion, Lomolino (1′ st Bayeye); Maurizi; Ferretti (17′ st Carletti), Biasci (42′ st Marcellusi). A disp.: Pozzi, Danovaro, Varga, Bellini, Rossi, Offidani, Ridzal. All.: Pochesci
PERUGIA (3-5-2): Fulignati; Sgarbi, Angella, Monaco; Rosi (35′ st Cancellotti), Moscati, Burrai (24′ st Falzerano), Sounas, Favalli (30′ st Elia); Melchiorri, Bianchimano (35′ st Minesso). A disp.: Bocci, Baiocco, Dragomir, Lunghi, Vanbaleghem, Tozzuolo, Kouan. All.: Caserta.
ARBITRO: Feliciani di Teramo (assistenti Gregorio-Mittica, IV ufficiale Milone)
NOTE: Ammoniti Varoli (C). Recupero pt 1′, st 4′.

I commenti sono chiusi.