martedì 31 marzo - Aggiornato alle 15:32

Ginnastica Ritmica, ad Eboli la Braccio Fortebraccio Perugia consolida la terza piazza in serie B

Nella seconda giornata della cadetteria, quarto posto per il team composto da Laliscia, Messina, Ducci e Barberini. Nella generale è ancora podio

Le ragazze della Fortebraccio Perugia

Grande spettacolo a Eboli in Campania, grazie anche alla società “regista” dell’evento, Evoluzione Danza di Angri, nella seconda giornata del Campionato nazionale a squadre di Serie B di ginnastica ritmica. E sempre la società Braccio Fortebraccio Perugia è stata l’unica a gareggiare in rappresentanza dell’Umbria in questa prestigiosa kermesse, arrivando questa volta in 4^ posizione, ma mantenendo comunque l’ottima 3^ piazza nella classifica finale provvisoria. Un appuntamento di rilievo, in cui sono scese in pedana le migliori ginnaste provenienti un po’ da tutta Italia. Da Fabriano nelle Marche era partito il 2 febbraio, sempre con grande entusiasmo e interesse, il campionato 2020, in ottemperanza a quanto deciso dalla Federazione Ginnastica d’Italia, che ha optato già dal 2019 per lo spostamento dei campionati a squadre a inizio anno. Le squadre ammesse alla competizione sono dodici: le prime tre saliranno in Serie A2, le ultime cinque scenderanno in Serie C nel campionato del 2021 ed è escluso dal programma l’esercizio al corpo libero. La classifica finale sarà quindi redatta sommando i punteggi di squadra riportati nelle tre giornate previste da calendario.

La gara A Eboli quindi prosegue il buon andamento della squadra perugina: 72,650 punti totali più 23 punti speciali, che hanno fatto conquistare alle atlete umbre il 4° posto di tappa, ma rimanendo appunto al 3° in classifica generale. Nello scenario del PalaSele, come da regolamento che impone la rotazione delle ginnaste nell’utilizzo degli attrezzi nell’arco delle cinque prove previste, Aurora Antonella Messina (fune 15,200 punti), in prestito dalla società Aretè Catania ma portacolori della Fortebraccio, Vittoria Laliscia (cerchio 15,100 punti), Emma Ducci (palla 13,550), ancora la Messina (clavette 16,700) e infine Tabatha Barberini (nastro 12,100), si sono esibite sempre a buoni livelli. Verdetto soddisfacente per le due tecniche Svetlana Durdenevskaya e Laura Ferri, che si dedicano con costanza alla crescita della ginnastica ritmica a livello regionale e nazionale. Occhi puntati ora sulla terza e ultima prova di Desio in Lombardia, che si terrà il 1° marzo, palcoscenico che decreterà quelle che saranno le promozioni in Serie A2, le retrocessioni in C e le permanenze in B anche per la stagione 2021.

I commenti sono chiusi.