mercoledì 12 dicembre - Aggiornato alle 15:25

Frosinone-Perugia 1-1: laziali avanti grazie all’ex biancorosso Ciofani, poi capolavoro di Mazzeo

L'esultanza di Mazzeo dopo il pareggio (foto F.Troccoli)

di D.B.

Il big match di giornata finisce in pareggio: Frosinone-Perugia termina infatti 1-1 dopo 90 minuti emozionanti e senza esclusioni di colpi. Al gol dell’ex Daniel Ciofani, messo a segno dopo soli due minuti, ha risposto al 29 del primo tempo Mazzeo con un gol-capolavoro. Grifoni quindi sempre primi in classifica e campioni d’inverno. Il campionato riprenderà il 5 gennaio con Perugia-Nocerina. Di seguito tutta la cronaca della partita e i link alle interviste e alla timeline per rivivere tutta la stagione dei grifoni.

Le formazioni

FROSINONE (4-3-3): Zappino; Ciofani M., Russo, Blanchard, Crivello; Altobelli, Gucher, Carrus, Paganini; Curiale (dal 43′ st Aurelio), Ciofani D.. A disposizione: Mangiapelo, Bertoncini, Frabotta, Gori, Campagna, Cesaretti, Aurelio. Allenatore: Roberto Stellone
PERUGIA (4-4-3): Koprivec; Conti, Massoni (dall’8′ pt Sini), Scognamiglio, Comotto; Moscati, Filipe (dal 18′ st Vitofrancesco), Nicco; Mazzeo, Eusepi, Fabinho. A disposizione: Stillo, Sini, Daffara, Mungo, Vitofrancesco, Barison, Insigne. Allenatore: Andrea Camplone
Arbitro: Vincenzo Ripa di Nocera Inferiore
Assistenti: Ficarra di Palermo e Gori di Arezzo
Reti: 2′ pt Ciofani (F), 29′ pt Mazzeo (P)
Ammoniti: 26′ pt Gucher (F), 13′ st Filipe (P), al 20′ st Eusepi (P), al 22′ st Carrus (F), al 25′ st Sini, al 76′ Russo (F) e Scognamiglio (P), al 46′ st Conti (P)
Espulsi: Gucher (F), Stellone (F) al 47′ st

TIMELINE: RIVIVI TUTTA LA STAGIONE DEI GRIFONI
LE INTERVISTE DEL DOPOGARA
FOTOGALLERY: LA PARTITA 
IL PAGELLONE DI MARIANO

48′ FINE DELLA PARTITA, FROSINONE-PERUGIA 1-1

45′ Tre minuti di recupero assegnati da Ficarra di Palermo, risultato ancora inchiodato sull’1-1

85′ Perugia e Frosinone provano ancora a farsi male: prima ci prova Moscati con un tiro da fuori area che finisce abbondantemente fuori, poi il solito Curiale prova un sinistro basso che Koprivec para accartocciandosi.

80′ Al 76′ succede di tutto: prima su un tiro da fuori area di Scognamiglio una gamba laziale devia la palla appena fuori dalla porta; poi sempre Scognamiglio schiaccia di testa e Zappino para ma non trattiene: scoppia un parapiglia a pochi centimetri dalla porta tanto che Russo e lo stesso biancorosso vengono ammoniti. Poi, al 33′, i grifoni si fanno trovare scoperti, Curiale come un fulmine entra in area, Comotto lo pressa, parte un sinistro e Koprivec in qualche modo para.

75′ Il Frosinone, complice la stanchezza, arretra leggermente mentre il Perugia prova a tessere il suo palleggio ma al 72′ è il Frosinone ad andare vicinissimo al vantaggio: Sini poco fuori dall’area stende un laziale e rimedia l’ammonizione, missile su punizione che Koprivec respinge male tanto che la palla carambola sulla parte alta della traversa. Al 73′ però è il Perugia a sfiorare il colpo del ko, grazie a un’inzuccata potente di Scognamiglio che, su calcio d’angolo di Moscati, non centra lo specchio della porta per pochi centimetri

65′ Al 60′ buona occasione per cercare il raddoppio per i grifoni, con Fabinho che serve al centro Nicco che però, solo, preferisce non tirare consentendo così alla difesa laziale di recuperare. Nel complesso i grifoni fanno girare bene la palla cercando poi la il tiro verso la porta di Zappino. Al 63′ Camplone decide di cambiare uomini ma non assetto: fuori Filipe e dentro Vitofrancesco. Al 65′ intanto Eusepi si contra in area con un difensore: non è calcio di rigore secondo l’arbitro che invece tira fuori il giallo. Eusepi, diffidato, non potrà giocare il prossimo match con la Nocerina.

55′ Inizio a ritmi subito alti, con il Perugia che tenta al 2′ la via del gol con un tiro di Moscati mentre poco dopo Curiale viene stoppato in area da Comotto mentre l’attaccante laziale stava per battere a rete. Al sesto invece tentativo dalla lunga distanza di Ciofani che finisce però abbondantemente fuori.

45′ INIZIA IL SECONDO TEMPO Squadre senza nessuna variazione rispetto ai primi 45 minuti

15.32 Le squadre stanno rientrando in campo per il secondo tempo. A Massoni, vittima dello scontro al secondo minuto, sono stati applicati otto punti di sutura dietro un orecchio.

50′ FINE DEL PRIMO TEMPO, FROSINONE-PERUGIA 1-1 Brivido appena prima del fischio finale con un paio di tiri dei laziali murati. Due minuti prima del fischio finale invece, Nicco in contropiede prova la discesa in solitaria, semina avversari, non serve un paio di paio di compagni liberi e all’ultimo secondo viene fermato.

45′ Cinque minuti di recupero e in campo a parte un brutto piattone al volo di Fabinho (servito da Mazzeo), non succede praticamente nulla. Da segnalare un quattro contro tre dei grifoni gestito male con Mazzeo che aspetta troppo ed Eusepi che finisce così in fuorigioco

35′ Bruttissimo intervento a gamba alta di Gucher su Comotto e l’arbitro non ha dubbi: il frusinate, già ammonito, si prende un rosso diretto. E così il Perugia, dopo il pareggio, trova anche la superiorità numerica

29′ PAREGGIO DEL PERUGIA, CAPOLAVORO DI MAZZEO Il gioco del Perugia cresce e arriva il gol del pareggio attraverso un capolavoro di Mazzeo: Eusepi sventaglia sulla destra, l’attaccante schierato al posto di Sprocati entra in area, e dal lato destro fa partire un sinistro a girare che incoccia sul palo opposto e poi finisce in rete. Pareggio spettacolare

28′ I grifoni prendono minuto dopo minuto le misure al Frosinone e creano, giocando con più velocità, qualche pericolo in più alla porta difesa dal portiere italo-aregntino Zappino. Prima ci provano Eusepi e Nicco ma il dialogo in area non riesce, poi su calcio d’angolo al 23′ Comotto spedisce la palla tra le braccia dei tanti tifosi che affollano la curva laziale.

20′ I biancorossi cercano di risistemarsi in campo e di ritrovare ordine. Filipe non incide per il momento e in attacco è stato prodotto praticamente nulla. Lo stesso, del resto, anche da parte del Frosinone, che ha la partita in pugno ed è molto spesso dietro la linea della palla cercando poi giocate di rimessa. Intanto, per proteste, è stato espulso dal campo il direttore sportivo del Perugia Roberto Goretti

10′ Perugia colpito duro, anche fisicamente visto che Massoni non ce la fa a restare in campo tanto che Camplone manda in campo al suo posto Sini. I grifoni però cercano di reagire e si portano in avanti ma non produce più di un paio di cross in area.

2′ Due minuti e il Perugia va subito sotto: cross in area dalla trequarti di Gucher, l’ex Ciofani in area ha la meglio su Massoni, Koprivec tocca ma non basta e la palla finisce in rete. In occasione del gol Ciofani si è scontrato con Massoni ma mentre il primo è pronto a rientrare, il secondo è dolorante a bordo campo.

14.31 PARTITI! 

14.30 La partita sta per iniziare, in campo per il Frosinone due importanti ex grifoni come il difensore Russo e l’attaccante Daniel Ciofani

14.23 Zero nebbia e campo in ottime condizioni, circa 900 i tifosi biancorossi arrivati a Frosinone per questo fondamentale scontro al vertice

14.20 Novità importante in casa dei grifoni: Sprocati è vittima della febbre e Camplone al suo posto ha deciso di mandare in campo Mazzeo

TUTTI I RISULTATI
Benevento-Prato 3-0
Catanzaro-L’Aquila 0-2
Frosinone-Perugia 1-1
Grosseto-Barletta 0-0
Gubbio-Pontedera 2-2
Nocerina-Ascoli 2-2
Pisa-Viareggio 0-1
Salernitana-Paganese 1-1
Ha riposato il Lecce

LA CLASSIFICA
Perugia 32
Frosinone 30
Catanzaro 28
L’Aquila 27
Lecce
Benevento
Pisa 24
Pontedera 23
Prato 23
Grosseto 21
Salernitana 21
Gubbio 20
Viareggio 16
Ascoli 15
Barletta 11
Nocerina 9
Paganese 8
Penalizzazioni: Nocerina -2; Ascoli -1.

PROSSIMO TURNO (domenica 5 gennaio)
Ascoli-Frosinone
Grosseto-Pontedera
Lecce-Salernitana
Paganese-Benevento
Perugia-Nocerina
Pisa-Barletta
Prato-L’Aquila
Viareggio-Catanzaro

IL PREPARTITA

Alla partita, forse, più importante del 2013, quella contro il Frosinone secondo, quella del passato (degli ex Russo e Daniel Ciofani) e del futuro (sai che scenari, a vincere in casa dei canarini: sarebbe fuga biancorossa), il Grifo arriva dopo una settimana difficile. Dopo una vigilia segnata dal malumore – soprattutto del presidente, Santopadre – dovuto all’uscita in coppa Italia, contro il Grosseto. E al ‘Matusa’ oggi Camplone si gioca parecchio: allungare la classifica sarebbe perfetto, proprio al momento del giro di boa; conquistare il titolo di campione di inverno, per quanto inutile sul piano pratico, inietterebbe benzina e fiducia nel motore del marchingegno biancorosso. Che oggi pomeriggio ritroverà un ingranaggio importante: Filipe, assente già contro Pontedera e Salernitana, tornerà in cabina di regia, e se le gambe non gli reggessero 90 minuti ecco pronto Vitofrancesco. Altro reparto, altra staffetta annunciata: sul lato destro del tridente, in attacco, Insigne e Sprocati si alterneranno (probabilmente) all’half time. Per il resto formazione «tipo», con Eusepi riferimento avanzato e Comotto, il capitano, ad agire sulla corsia sinistra della linea difensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.