mercoledì 23 gennaio - Aggiornato alle 08:14

Frenata Grifo contro il Prato, finisce 0-0. Frosinone vince e vede la vetta: umbri e ciociari a pari punti

di Daniele Cibruscola

PERUGIA 0 – 0 PRATO

PERUGIA (4-3-3): Koprivec; Conti, Massoni, Scognamiglio, Comotto; Moscati (36’st Carcione), Filipe, Vitofrancesco (17’st Sprocati); Mazzeo, Eusepi, Fabinho (24’st Henty). A disp.: Stillo, Sini, Barison, Sanseverino. All.: Camplone.
PRATO (4-4-2): Layeni; Bagnai, Malomo, Lamma (36’st Corvesi), De Agostini; Serrotti, Roman, Cavagna (42’st Mancini), Grifoni; Maagnaghi (1’st Silva Reis), Lanini. A disp.: Brunelli, Pisanu, Romanò, Armenise. All.: Esposito.
ARBITRO: Piscopo di Imperia.
RETI: nessuna.
NOTE: spettatori 6116 di cui 23 provenienti da Prato. Ammoniti: Comotto, Lamma, De Agostini, Cavagna, Malomo. Espulsi: . Angoli: 7-7. Recuperi: pt 0’, st 6’.

Il campionato del Perugia in un minuto, TIMELINE
Cento anni di Grifo, VIDEOINTERVISTE e WEBDOC

Il Perugia frena. Via, rallenta. Il Frosinone accelera – 1-2 a Pagani, gol vittoria al 94’ – e lo affianca in vetta al girone. Secondo pareggio in dodici gare per i grifoni. Che contro il Prato giocano appannati per tutto un tempo, il primo, si accendono tardi, nella ripresa, ma non trovano la rete. Poca cattiveria, un po’ di sfortuna, e la testa che a tratti fatica a ragionare. Lo 0-0 è servito. E adesso c’è da stringere i denti, visto il calendario: prima il Perugia se ne andrà a Pisa, bestia nera; poi ospiterà il Benevento, che il mercato di gennaio ha riconsegnato «sotto steroidi»; infine, tra tre settimane, volerà a Catanzaro.

Le interviste del dopopartita
La fotogallery

Primo tempo Cinquanta secondi, cinquanta. Sponda aerea di Eusepi, che con il tacco prolunga per Fabinho: alto. Scognamiglio (3’) non aggancia un buon pallone di Mazzeo. È un continuo pungolare biancorosso. Persino Comotto, schierato a sinistra, si traveste da assistman e cerca Fabinho in pallonetto. Il Prato muove ed è costretto a difendere, in egual misura, lungo gli out laterali. Grifoni e Serrotti (ex Perugia) salgono e scendono e di conseguenza modificano lo schieramento degli ospiti: 4-4-2 in fase passiva, 4-2-4 quando il pallone ce lo hanno loro. Occasionissima per il Perugia al 13’: Layeni rinvia sbilenco su Eusepi, in area piccola, che però viene colto di sorpresa, niente da fare. E i toscani vengono fuori, pur se goffi: tre conclusioni in due minuti (Lanini e Magnaghi e Serrotti) e due angoli conquistati. Stallo. Alla mezz’ora il Grifo ci arriva trottando (Moscati) e sgomitando (Eusepi), senza però vedere la porta. Un fuorigioco contestato al centravanti, sapientemente imbeccato da Mazzeo, offre materiale per la moviola. Doppio angolo Perugia: Scognamiglio sfiora, Mazzeo cerca la volée ma viene disturbato in modo rude, scomposto e forse irregolare. Piscopo lascia proseguire. Il Prato scompare, sembra quasi percepire il pericolo. Gli scambi aerei e quelli stretti Magnaghi-Lanini non producono effetti sorta. Come del resto, sponda opposta, i cross di Moscati: sempre male calibrati. Il campo è zuppo, soprattutto sui binari laterali, dove Conti «buca» un paio di diagonali che fanno scuotere il capo a Camplone. Prima del break Koprivec è costretto al triplo intervento salva baracca. Sull’ultimo, con palla in mano, Lamma ci mette un piede malizioso e Comotto si infuria. Chiuderanno la frazione ammoniti, i due capitani.

Secondo tempo Fuori Magaghi dentro Silva Reis al rientro in campo di umbri e toscani. I primi, decisamente poco lucidi fino a questo punto, aggiungono cattiveria. I secondi soffrono: un cross di Moscati sorvola Eusepi e arriva a Fabinho, che però non inquadra la rete. Gioca largo, larghissimo il brasiliano, e Bagnai deve fare gli straordinari per stargli dietro. Silva Reis non pervenuto, Roman confuso, Malomo arruffone: a ragionare in casa Prato è rimasto solo Serrotti dopo l’uscita di Magnaghi. Lui, e a fasi alterne pure Grifoni, male assistito. Via una mezzala, Vitofrancesco, dentro un attaccante, Sprocati, per il Perugia. Che Camplone ridispone 4-2-3-1. Koprivec ipnotizza Silva Reis in uscita bassa, Scognamiglio, sulla linea di porta, respinge il tap-in morbido di Lanini. Manco il rapido ribaltamento di fronte (fallo in attacco di Eusepi su Malomo) apre ai grifoni la via del gol. Al 24’ Malomo e Lamma chiudono lo specchio a Mazzeo, a due passi da Layeni. Che poi si supera sul tentativo in diagonale di Sprocati, quindi su quello (sai che boato, altrimenti) di Comotto dalla distanza. Si gioca a una porta e a una sola metà campo, quelle del Prato, che pure Henty (entrato al posto di Fabinho) prende di mira. Ma ancora niente, niente, niente. Non ci si muove dallo 0-0. Neanche la prima indecisione della partita di Layeni (poi inzuccata di Massoni e salvataggio in extremis di Silva Reis) cambia le sorti della partita. Le chance del Perugia muoiono sul tiro di Carcione al 50’, dritto dritto in curva Nord.

 

TotaleCasaFuoriTotaleCasaFuoriRFRC
Squadra
PtGVNPGCVCNCPCGTVTNTPTM.I.GRGSGRCGSCGRTGSTRFTRFRRCTRCRDiff.
1pareggioPerugia452113621081111551+4392117922127665
2vintoFrosinone452213631192011443+1361523413114421
3vintoLecce372211471162311524-73324181015144466
4pareggioL’Aquila362210661143411632-83222131019123344
5vintoBenevento34219751182110154-93624251011142211
6pareggioPisa33228951145211443-112517169983321
7pareggioCatanzaro322171131137110442-112116871393333
8pareggioPontedera30227961145211344-143335211512207722
9vintoGubbio29217861144310343-142325121311122233
10pareggioSalernitana28217771152410253-152421141010113332
11vintoGrosseto28227781135311425-162425121112140000
12pareggioPrato272251251017212453-15201910101094122
13persoViareggio21224991116411335-23192971312162222
14persoBarletta182239101124511155-2612278144131121
15persoAscoli152147101024411236-222029101410152044
16persoPaganese132234151111911236-3117378209172244
17persoNocerina122235141123611128-3018469229244375

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.