Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 12 aprile - Aggiornato alle 08:14

Fere verso il B-day: i tifosi preparano le lanterne, Leone: «Serve la miglior Ternana»

Il direttore sportivo presenta la sfida contro l’Avellino che potrebbe valere la promozione. La città studia la festa ‘in zona rossa’

di M.G.P

A poche ore dalla partita che potrebbe segnare il passaggio alla serie B per la Ternana, la zona rossa blocca i soliti festeggiamenti dei tifosi, ma non spegne gli animi di chi ha seguito il campionato dall’inizio ed attende questo giorno da allora. La città si è tinta di rossoverde dai balconi occupati da possenti bandiere, alle maglie degli ultras, al Tulipano vestito con un lunghissimo striscione, ai post sui social network, dove ci si scambiano abbracci virtuali in attesa di poter esultare insieme, con sorrisi che bucheranno anche le mascherine.

Le lanterne rossoverdi I supporter delle Fere, visti i divieti di spostamento e di assembramento in atto per la giornata prefestiva di sabato, cercano metodi alternativi e sicuri di dimostrare tutto il loro affetto alla squadra del cuore per la stupefacente stagione. Sabato sera, alle 21, ogni tifoso dovrà lanciare dalla propria abitazione una lanterna cinese rossa e una verde così da dipingere il cielo con i colori delle Fere. Questa una delle iniziative messe in programma dai tifosi.

Le Fere nel carro armato La soddisfazione non arriva solo dalla tifoseria, ma anche da tutto lo staff tecnico «Passare davanti allo spogliatoio alle 19 e vedere i ragazzi ancora in palestra è motivo di soddisfazione per me – afferma nella conferenza stampa di venerdì pomeriggio il direttore sportivo Luca Leone – È già una vittoria vederli lavorare con questa passione, con questa voglia di migliorarsi sempre, giorno dopo giorno, e di continuare a stupire».  Leone non rivela niente sulla formazione sulla formazione che scenderà in campo sabato contro l’Avellino, anche perché l’allenatore Lucarelli non ha partecipato alla conferenza perché si è detto ‘chiuso all’interno del carro armato’ «Domani, (sabato, ndr) c’è bisogno della miglior ternana, che è stata chiusa dentro questo carro armato, concentrata al massimo per sette mesi e che deve completare la stagione nel migliore dei modi – continua il direttore sportivo – La squadra che affrontiamo domani è quella che più ci ha impensierito in questo girone di ritorno. Incontrare l’Avellino è difficile perché ostico e duro a morire, conosciamo e riconosciamo la preparazione del team e dell’allenatore stesso, quindi c’è bisogno di dare il massimo per vincere questa partita». Il ds confida nell’alchimia perfetta del gruppo di lavoro, costruita e saggiata nel tempo e si complimenta con Bandecchi che ha avuto la lungimiranza di camminare passo passo insieme alla squadra per vederla crescere.

Il Comune Di rossoverde si colorerà anche Palazzo Spada, tramite un grande striscione. Lo rende noto l’amministrazione comunale, «in attesa di poter organizzare una festa non condizionata dalle misure restrittive per evitare i contagi da Covid-19»«Faremo di tutto per condividere questi momenti di gioia così importanti per la nostra comunità – dice in una nota il sindaco Leonardo Latini – e per ringraziare la società Ternana Calcio, insieme a tutti i protagonisti di questa splendida stagione, tanto più importante perché ha contribuito a dare forza e morale alla città in un periodo così difficile che purtroppo non è ancora terminato. Per questo invito tutti ad avere ancora un po’ di pazienza a rispettare rigorosamente, specie nella giornata di sabato, tutte le prescrizioni previste dalla normativa nazionale. Poi spero che presto potremo di nuovo abbracciarci e festeggiare insieme».

Le iniziative L’amministrazione comunale ha comunque organizzato e supportato altre iniziative simboliche per partecipare alla gioia della città per il campionato della Ternana. L’artista ternana Simona Angeletti, nota per i suoi murales, si è messa a disposizione in modo del tutto volontario e gratuito, per realizzare una idea grafica dedicata all’evento che campeggerà sin dai prossimi giorni in una serie di manifesti affissi in città, mentre sta già decorando numerose vetrine di negozi in centro e in periferia con uno slogan che richiama l’impresa dei rossoverdi.
Una grande bandiera con i colori della squadra e della città è stata collocata in cima al pennone della fontana di piazza Tacito, e, a cura dell’Asm, luci rossoverdi illumineranno Palazzo Spada, Porta Sant’Angelo e la ex chiesa di San Tommaso. «L’amministrazione comunale – dicono gli assessori Elena Proietti, Stefano Fatale e Andrea Giuli – non poteva far mancare il proprio contributo per stringersi intorno alla squadra della città in questa importante occasione. Sarà una gioia non così piena come tutti noi avremmo voluto, ma non mancheranno le iniziative simboliche pur nel rispetto delle limitazioni imposte dalla normativa nazionale».

I commenti sono chiusi.