Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 12 aprile - Aggiornato alle 09:25

Fere in B, Lucarelli: «Ora altri record e Supercoppa con elegante rabbia agonistica, peccato per i tifosi»

Il tecnico al termine del match che vale la promozione: «Gruppo fantastico, ho capito che potevamo farcela dopo la vittoria col Bari»

«Dalla vittoria contro il Bari abbiamo capito che ce l’avevamo fatta. Ma ora voglio chiudere la stagione con altri record e poi la Supercoppa». Non è ancora sazio di vittorie il tecnico della Ternana Cristiano Lucarelli, che al termine della partita vinta contro l’Avellino ha rilasciato dichiarazione a Unicusano Tv. Il primo pensiero però è ai tifosi: «Un vero peccato non averli». Contestualmente Lucarelli rivolge un un pensiero alla signora Paghera: «Spero le arrivi il mio abbraccio. Fabrizio per starle vicino ha anche pensato di mollare l’avventura, sono davvero contento che abbia trovato il gol oggi».

I numeri «Un gruppo fantastico – ha spiegato il mister – siamo tutti molto soddisfatti per quello che siamo riusciti a portare a termine in questa stagione. I numeri ci danno ragione, se ci pensiamo abbiamo fatto 12 punti contro la seconda e la terza del torneo. Ora voglio terminare puntando gli altri record che abbiamo davanti. E poi c’è la Supercoppa. L’anno prossimo? Ora finiamo il torneo e godiamoci il momento, avremo tutto il tempo di preparare tutto al meglio». La mentalità ci ha portato a non accontentarci mai, una squadra fantastica che ha una gran fame e un’elegante rabbia agonistica. All’avellino concesso un solo gol e quando è arrivata la rete Lucarelli ha dato un calcio a una bottiglietta: «Mi dà sempre fastidio subire, non lo nascondo. Peraltro era una rete evitabile però giustamente era calata un po’ la tensione e quindi ci poteva stare». 

I commenti sono chiusi.