Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 26 settembre - Aggiornato alle 07:58

Ecco Burrai, pronto per guidare il Grifo: «Perugia è un orgoglio»

Presentato il nuovo regista biancorosso: «Con Caserta ho un ottimo rapporto, si deve ripartire con umiltà e giocando con intensità ed agonismo»

Salvatore Burrai insieme al direttore sportivo Marco Giannitti

di D.S.

Ecco Salvatore Burrai, esperienza e determinazione al servizio del Grifo. Presentazione ufficiale per l’ex regista del Pordenone, che è sceso di categoria ma non sembra affatto pentito della scelta… «Altro che vergogna, arrivare a Perugia nella carriera di un calciatore deve essere un motivo di orgoglio. La società voleva portarmi fortemente qui, non è facile trovare alla mia età un contratto triennale e quindi la trattativa si è svolta molto velocemente», assicura il 33enne sardo già conscio della missione che lo aspetta. «Vogliamo disputare una grande stagione, si deve però ripartire con umiltà, tutti insieme per lo stesso obiettivo». Lo ha desiderato tanto mister Caserta, che è pronto ad affidargli le chiavi del centrocampo. «Ho avuto piacere di giocare con lui alla Juve Stabia, abbiamo un ottimo rapporto ed anche questo è un aspetto importante. Sappiamo che ci aspetta un campionato molto difficile, proverò ovviamente a spronare il gruppo, ma inutile dirlo, il gruppo fa la differenza e bisogna giocare con ritmo ed intensità, un po’ come facevamo nel Pordenone». Caratteristiche tecniche ben note quelle del neo metronomo biancorosso: «Mi piace molto giocare palla a terra senza disdegnare la combattività in campo. Vincere a Perugia sarebbe top, qualcosa di speciale».

I commenti sono chiusi.