Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 16 maggio - Aggiornato alle 19:05

Dall’acqua verde al ‘giallo’ del pozzo, Piscine dello stadio verso riapertura a giugno

In attesa di un’estate positivamente colorata per l’impianto natatorio, a Palazzo Spada commissione dai toni coloriti

Chiuso dal 17 gennaio scorso, fatta eccezione per due attività commerciali al suo interno, Piscine dello stadio è ancora al centro del dibattito politico. Dallo scorso 23 marzo il Comune è rientrato in possesso delle chiavi e a tornare sul tema con forza venerdì è stato Emanuele Fiorini (Gruppo Misto) nel corso di una seduta di commissione dedicata: «La Usl il 26 agosto ha comunicato che il subconcessionario ha utilizzato l’acqua proveniente da un pozzo sito all’interno dell’area in concessione, sebbene non autorizzato». Volendo giocare coi colori, visto che la storia della struttura è stata segnata da un episodio spiacevole nel corso di competizioni regionali, ovvero la presenza in vasca di acqua verde, non conforme, ora su questo pozzo si può dire che ‘è giallo’, ma nel senso che l’utilizzo che il subconcessionario ne ha fatto nel tempo è un vero mistero.

Piscine dello Stadio Secondo quanto emerso in Seconda commissione il 19 settembre 2014 il subconcessionario presentò una richiesta per la realizzazione di un pozzo ad uso igienico e sanitario nell’area di concessione. La delibera di giunta per l’approvazione è del 19 novembre dello stesso anno e nel 2015 è stata trasmessa la fine dei lavori. Nel 2016 la Usl Umbria 2 ha fatto le analisi ed a causa della concentrazione di tetracloroetilene ne vietò l’uso. Il 13 ottobre 2016 l’allora sindaco Di Girolamo firmò l’ordinanza e ad oggi non è scaduta perché mai revocata. Lo scorso anno però l’azienda sanitaria locale ha rinvenuto un collegamento tra il pozzo e il locale tecnico a servizio della piscina». Un’attività mai autorizzata. Fiorini e altri consiglieri vogliono vederci chiaro. Intanto, secondo quanto trapela, l’impianto, e stavolta probabilmente con tutte le cose a norma visto che è nell’occhio del ciclone, dovrebbe riaprire il prossimo mese ad opera del concessionario, in modo da salvaguardare, come sperato dall’assessore allo Sport Elena Proietti, la stagione estiva.

I commenti sono chiusi.