mercoledì 12 dicembre - Aggiornato alle 15:49

Coppa Italia, remuntada biancorossa a Poggibonsi: il Perugia da 0-3 a 4-3 in appena 45 minuti

A un primo tempo inguardabile - «da film horror» si lascia scappare qualche dirigente biancorosso a fine gara - che manda i grifoni al riposo sul parziale di 3-0 per i locali, segue una grande ripresa

Ciofani è stato uno dei protagonisti della vittoria a Poggibonsi (foto F.Troccoli)

di Giovanni Baricca

POGGIBONSI – Perugia double-face in quel di Poggibonsi. A un primo tempo inguardabile – «da film horror» si lascia scappare qualche dirigente biancorosso a fine gara – che manda i grifoni al riposo sul parziale di 3-0 per i locali, segue una ripresa da grande squadra, da squadra vera. E il tabellino alla fine segna: Poggibonsi 3, Perugia 4. I biancorossi passano il turno e approdano alla fase a gironcini di Coppa Italia.

Grifo da incubo Colpa del 4-3-3 della prima frazione e di un atteggiamento mentale decisamente inadeguato all’occasione, il 3-0 a firma Salvatori (12’pt), Cicali (34’pt), Salvatori (47’pt). Il Grifo non si trova nel nuovo modulo, fatica persino nelle cose più semplici, negli appoggi e nelle ripartenze. Poi, al rientro in campo, succede qualcosa: che Clemente torni a fare il Clemente, che Ciofani torni a essere il puntero acquistato in estate e soprattutto che Di Tacchio (8’st) si inventi un eurogol da cineteca: dai venti metri, secco, a scendere, imparabile per Menegatti. Un minuto e i biancorossi raddoppiano con Ciofani, perfettamente imbeccato da Calzola. L’autorete di Bianconi (11’st) e la doppietta personale di Ciofani (36’st), agevolato da un’uscita sciagurata dello stesso Menegatti, fanno il resto.

Merito della testa «Merito della testa con cui i ragazzi sono tornati sul rettangolo di gioco» rivelerà più tardi Battistini. Glissando, con educazione e savoir faire, sulle correezioni tattiche ordinate da lui stesso nella ripresa. Leggi: 4-3-3 ma anche 4-2-3-1 e, a tratti, persino 4-4-2. L’eclettismo della sua squadra alla fine si è rivelato determinante al «Lotti» di Poggibonsi. E chissà che in futuro (in realtà ne siamo certi) questo tourbillon di soluzioni non venga riprosto dal tecnico biancorosso. Per tutto questo, in ogni caso, ci sarà tempo. Nel frattempo, il Perugia si gode la meritata vittoria di oggi e un Clemente (nella ripresa) decisamente ritrovato.

IL TABELLINO DEL MATCH

POGGIBONSI (4-2-3-1):
Menegatti; Bronchi, Salvatori, Panariello (38’st Dierna), Paparusso; Miniati (23’st Settembrini), Giunchi; Ambrogetti, Cicali, Moscarino; Bianconi (27’st Dal Bosco). A disp.: Vernazza, Tafi, Roveredo, Ilari. All.: Fraschetti.

PERUGIA (4-3-3):
Giordano; Anania, Russo, Lebran, Calzola (41’st Garcia); Paonessa (1’st Fabinho), Carloto, Di Tacchio; Moneti (31’st Rantier), Ciofani, Clemente. A disp.: Pinti, De Rossi, Moscati, Barra. All.: Battistini.

ARBITRO: Paolini di Ascoli Piceno.

RETI: 12’pt Salvatori, 34’pt Cicali, 47’pt Salvatori, 8’st Di Tacchio, 9’st Ciofani, 11‘st Bianconi (autorete), 36’st Ciofani.

NOTE: spettatori 500 circa di cui 150 provenienti da Perugia. Ammoniti: Russo, Panariello, Salvatori, Lebran, Giunchi. Espulsi: . Angoli: 6-8. Recuperi: pt 2’, st 3’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.