Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 22 gennaio - Aggiornato alle 00:26

Comotto sprona il Grifo: «Bene, ora però tiriamo fuori il killer-instinct»

Il dg del Perugia: «Stiamo migliorando e siamo consapevoli della nostra forza. Ma quando sei superiore devi fare gol»

Gianluca Comotto e il presidente Massimiliano Santopadre

«Il mister e i ragazzi stanno facendo un buon lavoro. Conosciamo bene le difficoltà per il ritardo dovuto alla scorsa stagione, il duro colpo psicologico della retrocessione. Il gruppo è stato bravo ad affrontare queste dinamiche, tanto che poi sono arrivati i risultati». A parlare a La Nazione è il direttore generale del Perugia Gianluca Comotto. Il Grifo è imbattuto da nove gare, si trova nei piani alti della classifica in attesa di sferrare l’assalto alla vetta. «Siamo consapevoli della nostra forza, adesso dobbiamo tirare fuori il killer-instinct che può fare la differenza. Di sicuro stiamo vedendo lo spirito giusto in campo, ma non possiamo né vogliamo accontentarci». Prossime due partite casalinghe, contro Imolese e Virtus Verona. Obiettivo bottino pieno: «Ci mancherà ovviamente la spinta del pubblico e io che al Curi ho giocato so quante volte, in C, la curva ci ha aiutato a risolvere le partite. Alla squadra ora chiedo qualcosa in più soprattutto dal punto di vista del cinismo, quando sei superiore devi fare gol». Avversarie più quotate per il salto di categoria? «Sicuramente il Modena è la squadra che ha impressionato di più, ma credo che i valori reali non siano ancora usciti del tutto».

 

I commenti sono chiusi.