martedì 22 gennaio - Aggiornato alle 01:42

Calciomercato Perugia, ufficializzato Sadiq. Attesa per Falzerano

L’attaccante nigeriano in prestito, il centrocampista del Venezia ad un passo. Stand-by per Martella. In uscita Moscati, Leali, Sgarbi, Terrani e Bianchimano

Sadiq Umar, attaccante di proprietà della Roma che giocherà col Perugia fino a giugno

di D.S.

Ufficializzato il primo rinforzo della sessione invernale di calciomercato del Perugia. Si tratta del classe ’97 Sadiq Umar.  Nato a Kaduna in Nigeria il 2 febbraio del 1997 Sadiq è un attaccante alto 1,92. Cresciuto nelle giovanili del Football College Abuja il nigeriano si trasferisce in Italia durante la stagione calcistica 2013-2014 in Serie D con la Lavagnese. L’anno successivo va allo Spezia laureandosi capocannoniere del Campionato Primavera 2014-2015. L’esordio in Serie A avviene con la maglia della Roma il 21 novembre del 2015 dopo aver messo in mostra le proprie doti nella Primavera giallorossa. Circa un mese dopo arriva anche la sua prima rete in massima serie nella partita del 20 dicembre Roma-Genoa (2-0). A seguire l’attaccante nigeriano indossa le maglie di Bologna e Torino per poi trasferirsi in Olanda nelle fila del Mac Breda e in Scozia con i Rangers. Arriva in prestito (fino a giugno) dalla Roma.

Altri obiettivi Molto vicino anche l’acquisto del centrocampista Marcello Falzerano (’91), in forza al Venezia. Il Perugia avrebbe già l’accordo con il giocatore, ma il club veneto che vanta un contratto con il calciatore fino a giugno, ovviamente richiede un conguaglio economico per l’eventuale cessione. Nel fine settimana la possibile ufficializzazione. In stand-by invece la trattativa con il Crotone per il terzino sinistro Bruno Martella (’92), già in passato con la maglia del Grifo, che è conteso anche dall’Hellas Verona. In uscita il portiere Nicola Leali (’92) potrebbe accasarsi al Livorno mentre il centrocampista Marco Moscati è seguito dal Brescia. In uscita anche il difensore Filippo Sgarbi (’97), l’attaccante Giovanni Terrani (’94) così come il centravanti Andrea Bianchimano (’96).

I commenti sono chiusi.