martedì 11 dicembre - Aggiornato alle 08:38

Bordate di Leon e muro granitico, Sir Volley Perugia piega Ravenna

Dopo il ko con Monza, i Block Devils tornano subito al successo. Il cubano stellare, bloccati in serie gli attacchi romagnoli

I Block Devils esultano per la vittoria (foto Benda)

di Daniele Sborzacchi

Si rimette subito in marcia la Sir Volley Perugia, che dopo lo scivolone con Monza supera l’ostacolo Ravenna. Con il neo acquisto Hoag a bordocampo, i Block Devils fanno leva nuovamente su un superbo Leon, devastante nella fase di equilibrio del match, ovvero il secondo parziale. Ottimo muro, con Galassi sugli scudi, bene il contrattacco: una pausa di quelle che fanno infuriare coach Bernardi per poco non vanifica un set, risolto come detto dai ‘siluri’ del fenomeno cubano e da un paio di salvataggi spettacolari di Podrascanin e Colaci. Ma rimettersi in carreggiata era l’obiettivo, pienamente centrato dai perugini.

La sfida I turni al servizio di Atanasijevic e Leon scoraggiano immediatamente i ravennati, incapaci di tenere in seconda linea e con l’attacco su palla staccata sistematicamente murato da Galassi e compagni. De Cecco orchestra alla perfezione, i contrattacchi di ‘Bata’ sono letali, per Ravenna c’è poco da fare oltre alla speranza di veder passare la tempesta. Il sereno torna subito però nella parte di campo romagnola, perché qualche incertezza perugina in ricezione oltre a un superbo Lavia rianimano gli ospiti. L’azione offensiva di Ravenna diventa più fluida e la Sir, come già accaduto contro Monza, si concede una pausa pericolosa. Sempre a rincorrere, i Block Devils passano avanti grazie al muro di Atanasijevic. L’avversario però è duro a morire e trova addirittura il set-point, vanificato da un grande muro di Seif su Lavia. Passata la paura, ad esaltare il PalaBarton è ancora una volta Leon (10 punti nel secondo set): due ‘missili’ dai nove metri e sospiro di sollievo. Perugia torna a registrare i meccanismi e per Ravenna c’è più poco da fare, gli errori in attacco e le murate subite diventano sempre più frequenti: il 3-0 è cosa fatta.

FOTOGALLERY – Sir Volley Perugia si rimette in marcia, battuta Ravenna

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CONSAR RAVENNA 3-0

(25-11, 26-24, 25-18)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Leon 17, Lanza 7, Galassi 8, Atanasijevic 13, De Cecco 1, Podrascanin 8, Colaci (libero 10%), Piccinelli, Seif, Della Lunga. Ne Ricci, Bucciarelli. All.: Bernardi.
CONSAR RAVENNA: Russo 5, Rychlichi 13, Poglajen 2, Raffaelli 2, Saitta 1, Verhees 6, Goi (libero 6%), Di Tommaso, Argenta, Lavia 7. Ne Elia, Smidl, Marchini. All.: Graziosi.
ARBITRI: Zanussi – Cerra.
DURATA SET: 20’, 31’, 24’. Tot 1h15’. Spettatori 3270.

I commenti sono chiusi.