mercoledì 12 dicembre - Aggiornato alle 16:00

Benevento-Perugia, né streghe né grifoni: finisce 1-1. Sblocca Evacuo, risponde Scognamiglio

di Giovanni Baricca

Partenza a singhiozzo e subito sotto, il Grifo a Benevento trova la reazione (come fu quindici giorni fa, a Prato) e porta a casa un punto pesante. Nella prima frazione i giallorossi con il minimo sforzo, e con un Evacuo micidiale, fanno 1-0. Nella ripresa gli umbri reagiscono, di forza, e colpiscono un palo (con Moscati). Poi pareggiano, incredibilmente su calcio d’angolo, con Scognamiglio e fanno la partita. Allo scadere emozioni a non finire, da una parte e dall’altra. Chiude la gara il gol annullato, ma apparentemente regolare, di Eusepi per fuorigioco.

PERUGIA (4-3-3): Koprivec; Daffara, Scognamiglio, Massoni, Comotto; Moscati, Vitofrancesco, Nicco (16’st Mungo); Sprocati, Mazzeo (28’st Eusepi), Fabinho (45’st Insigne). A disp.: Stillo, Barison, Conti, Aveni. All.: Dicara (Camplone squalificato).
BENEVENTO (4-3-3): Baiocco; Zanon, Milesi, Signorini, Anaclerio; Agyei (22’st Espinal), Vacca, Mancosu; Campagnacci (35’st Di Deo), Evacuo, Montiel. A disp.: Gori, Frasciello, De Risio, Altinier, Buonaiuto. All.: Carboni.
ARBITRO: Abisso di Palermo.
RETI: 26’pt Evacuo, 13’st Scognamiglio.
NOTE: giornata soleggiata e temperature sopra la media al «Vigorito». Ammoniti: Anaclerio, Mazzeo. Espulsi: Dicara dalla panchina. Angoli: 1-1. Recuperi: pt 2′, st 8′.

Secondo tempo

45’+8′ Squadre ferme per tre minuti (abbondanti) a causa di un problema muscolare del direttore di gara, che poi recupera anche con all’aiuto del massaggiatore biancorsso, Luchini. Nel Benevento, Campagnacci lascia il campo in favore di Di Deo. Mancosu impegna Koprivec (40′) da calcio piazzato (41′). I sanniti chiudono in pressing, e dietro sembrano concedere qualcosa. Fabinho è stanco, però, e va a sbattere contro i difensori di casa. Esce il verdeoro ed entra a Insigne. Al 92′ occasionissima per il Perugia, sciupata da Sprocati (egoista) in contropiede. Uno minuto più tardi gli fa il verso Mancosu, sul fondo, poi Montiel, su punizione, respinge Koprivec. Al 52′ Eusepi insacca, ma Abisso annulla per fuorigioco, dubbio.
30′ Solo Perugia a questo punto. Mungo, subentrato a Nicco, prova la conclusione dalla distanza ma non trova la porta. Fabinho scalda i motori e spaventa prima Zanon poi Anaclerio. Mazzeo (buona la prestazione dell’ex Salernitana) lascia il posto a Eusepi. Evacuo anticpa Massoni e gira sul fondo.
15′
Perugia scosso, ma ancora vivo. Moscati incorna sul palo una punizione calciata da Sprocati (2′), pareggiando così il conto dei legni. Sia il livornese che Vitofrancesco, però, non riescono a spingere in rete, da due passi, la conseguente occasione di tap-in. Scognamiglio fa 1-1 e poco dopo, al 15′, Nicco accarezza l’idea del bis.
13′ GOL PERUGIA
Primo corner del Perugia: Fabinho calcia dalla bandierina, Scognamiglio devia in rete, di testa, la palla dell’1-1.
1′ Squadre in campo senza cambi, da una parte e dall’altra.

Primo tempo

45’+2′ Fabinho arranca, il fronte d’attacco biancorosso è spaccato: da un lato il brasiliano, spostato a destra ma comunque inefficace nelle iniziative; dall’altro Sprocati, vispo, e Mazzeo, propositivo. Al 35′, il Benevento sfiora il raddoppio: stavolta è Montiel a incrociare dalla sinistra, con Comotto sulla linea a salvare (anche) grazie all’aiuto del palo. Al 40′ Nicco alza di testa sopra la traversa. Al 43′ Massoni sventa il tentativo di contropiede di Agyei. In chiusura, Dicara viene espulso per proteste. Il Grifo è senza allenatori in panchina.
30′ Sprocati è in palla: a Zanon e ad Anaclerio non resta che usare le cattive per spegnerne gli ardori. Match corretto, sì, ma ruvido e scorbutico, soprattutto quando è il Perugia ad attaccare. Al 24′ Koprivec chiude su conclusione di Campagnacci. Al 26′, con tocco sotto, Evacuo imbuca il pallone dell’1-0. Fabinho riceve un colpo ed è costretto a ricorrere a cure mediche.
26′ GOL BENEVENTO Il Perugia sbaglia il fuorigioco ed Evacuo ne approfitta, beffando Koprivec in pallonetto. Grifo sotto, 1-0.
15′ Quattro minuti e Mazzeo (favorito da un rimpallo) apre a Sprocati: l’inserimento è perfetto, la conclusione è debole e Baiocco dice «no». Partita corretta nei primi minuti. Squadre ordinate. In fase passiva, nel Perugia Mazzeo arretra di qualche metro e va a fare il trequartista. Nel Benevento i tre davanti, soprattutto Campagnacci ed Evacuo, alzano il pressing fino alla linea difensiva biancorossa.
1′ Partiti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.