mercoledì 12 dicembre - Aggiornato alle 13:42

Avigliano, Gagliardi al top al trofeo di kettlebell: supera anche il maestro Conti

Buoni risultati per la Umbria Ktc all’evento che ha visto partecipare atleti da ogni parte d’Italia

Buoni risultati per gli atleti della Umbria Ktc alla quinta edizione del trofeo nazionale Umbria Ktc-Federazione Italiana Kettlebell Sport. All’evento hanno preso parte 45 atleti, provenienti da tutta Italia, in particolare da Livorno, Roma, Napoli, Milano, Bologna e dalle Marche. In pedana anche la Umbria Ktc del presidente e atleta Emanuele Conti.

I risultati Per l’Umbria Ktc il primo a gareggiare è stato Paolo Gagliardi nella gara di slancio completo, totalizzando 78 ripetizioni con due pesi da 24, arrivando primo proprio davanti al suo ‘maestro’ Conti, che ha raggiunto quota 75 ripetizioni. Dopo la gara contro Gagliardi, Conti è sceso di nuovo in pedana classificandosi primo nella mezza maratona con i 32 kg, totalizzando 341 ripetizioni. Gianluca Bernardini  per un problema fisico non ha potuto completare la mezza maratona ed ha abbandonato anzitempo la gara, arrivando a totalizzare, prima di dare forfait, 342 ripetizioni.

Gli altri piazzamenti Buone prestazioni anche per le donne: Jlenia Mariani si è classificata al primo posto nella gara di strappo serie A con il peso da 24 kg, con 27 ripetizioni; Marina Uffreduzzi, con 106 ripetizioni, è prima nella gara di strappo con 12 kg; Eleonora Conti seconda classificata,  con 67 ripetizioni, nello slancio completo con il 12 kg; Serena Romanelli si è classificata seconda nello strappo con il peso da 16 kg, totalizzando 89 ripetizioni. Per le staffette di squadra l’Umbria Ktc si è classificata seconda dietro la formazione di Roma. «Anche quest’anno – spiega Emanuele Conti, presidente Umbria Ktc – siamo riusciti a portare 50 persone ad Avigliano, ed è sicuramente un motivo di grande orgoglio e soddisfazione anche per il fattore turismo. Voglio ringraziare innanzitutto l’amministrazione comunale per aver messo a disposizione la palestra e per aver dato il patrocinio dell’evento. Ringrazio, ovviamente, tutti gli atleti che hanno partecipato, ed anche la Federazione Italiana Kettlebell Sport, nella persona di Oleh Ilika, che è sempre presente a queste manifestazioni e contribuisce a dare maggiore visibilità a questo sport».

I commenti sono chiusi.