Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 18 gennaio - Aggiornato alle 20:56

‘Attività nei parchi’, Terni aderisce al progetto di Sport e Salute e Anci

Finanziamenti al 50% per interventi fino a 25mila euro sulle attrezzature nelle aree verdi della città e non solo

Due le linee di intervento suggerire, al 50% il finanziamento concesso per la loro realizzazione. Questo prevede l’avvviso pubblico al quale il Comune di Terni su iniziativa dell’assessore Elena Proietti ha scelto di partecipare, è quello elaborato in attuazione del protocollo d’intesa tra Sport e salute Spa e Anci per la messa a sistema, l’allestimento, il recupero, la fruizione e la gestione di attrezzature, servizi ed attività sportive e motorie nei parchi urbani e in particolare per diffondere la pratica dell’attività motoria all’aria aperta nella condivisione delgli spazi pubblici.

Sport all’aria aperta Il Progetto è rivolto a tutti i Comuni Italiani ed ha l’obiettivo di:  promuovere nuovi modelli di pratica sportiva all’aperto sia in autonomia che attraverso le Associazioni o società sportive dilettantistiche (ASD/SSD) del territorio che siano facilmente replicabili con costi ridotti;  promuovere l’utilizzo di aree verdi nei parchi pubblici per le attività delle ASD/SSD, offrendo allo stesso tempo un servizio gratuito alla comunità; promuovere sinergie di scopo tra i Comuni e le ASD/SSD, che vadano oltre il periodo di emergenza, per l’utilizzo di aree verdi. Per l’edizione 2020/2021 il progetto sarà realizzato su due distinte linee di intervento: la prima riguarda l’installazione di nuove aree attrezzate e la riqualificazione di quelle esistenti; la seconda la creazione nei parchi cittadini di aree non attrezzate (“isole di sport”) messe a disposizione dai Comuni e gestite da ASD/SSD operanti sul territorio, che saranno individuate a cura di Sport e Salute e dei Comuni, attraverso procedure che garantiscano trasparenza e parità di trattamento.

Attrezzature L’intervento prevede, da un lato, la realizzazione di nuove aree attrezzate nei Comuni che ne sono sprovvisti, attraverso la dotazione di strutture fisse per lo svolgimento di attività sportiva all’aperto a corpo libero; dall’altro, la riqualificazione delle aree attrezzate già presenti nei parchi cittadini. In entrambi i casi è previsto un nuovo modello di gestione attraverso l’adozione delle aree attrezzate da parte di una ASD/SSD operante territorio dal Comune stesso.  Per questa linea di intervento, nelle aree selezionate per le nuove realizzazioni
attraverso l’Avviso, saranno installate attrezzature per un valore massimo di € 25.000,00. Per gli interventi di riqualificazione di attrezzature già presenti, l’importo massimo previsto è di € 10.000,00. In ogni caso, l’importo dell’intervento sarà cofinanziato nella misura del 50%
da Sport e Salute e del 50% dal Comune.

Urban sport activity e weekend Le ASD/SSD, previo accordo con il Comune, potranno svolgere durante la settimana la propria attività in queste aree impegnandosi, nel week end, ad offrire un programma di attività gratuite destinate a diversi target (bambini e ragazzi, donne, over 65), grazie ad un contributo di Sport e Salute, che sarà erogato attraverso gli Organismi Sportivi di affiliazione. Per questa linea di intervento, il bando precisa che Sport e Salute SpA si potrà avvalere, sentito il Comune, anche di partners privati, in qualità di sponsor del
progetto. Terni ha scelto di aderire tenuto conto che le realtà sportive del territorio hanno risentito pesantemente della chiusura di
palestre ed impianti a decorrere dal mese di febbraio 2020 per l’emergenza Covid-19 e necessitano di occasioni per ripartire con le proprie attività rivolte alla cittadinanza;  «è necessario – si legge nella delibera – sostenere ed incentivare la pratica sportiva e motoria ricreativa
nel territorio comunale promuovendo la cultura di una pratica sportiva per tutti e di tutti, anche considerata come strumento di prevenzione, diritto alla salute ed al benessere psicofisico della persona, attraverso la messa a disposizione di spazi nel verde che possano rispondere alle esigenze di pratica sportiva e motoria ricreativa dei cittadini». La giunta di Palazzo Spada ha incaricato la direzione ‘Economia e Lavoro – Promozione del territorio’ della gestione della procedura finalizzata alla presentazione della domanda di partecipazione al Bando pubblico “Sport e Salute SpA” e la “direzione lavori Pubblici – Manutenzione di predisporre i progetti tecnici riguardanti le “zone e i parchi cittadini” interessati da tale programmazione.

I commenti sono chiusi.