venerdì 6 dicembre - Aggiornato alle 12:46

A Trento la Sir Volley Perugia punta a piazzare il colpaccio

Domenica sfida d’alta quota per i Block Devils, su un campo dove in 15 occasioni hanno vinto solo due volte

Partita difficile a Trento per i Block Devils

Parte alla volta di Trento la Sir Safety Conad Perugia, attesa domani, con fischio d’inizio e diretta tv a partire dalle ore 16:45, dai padroni di casa dell’Itas Trentino. Si gioca per l’anticipo della tredicesima giornata, ennesimo spostamento di questo “complicato” calendario del girone d’andata di Superlega. Si gioca per tre punti molto molto importanti tra due squadre che navigano nelle zone alte della classifica. Si gioca in un campo tra i più difficili del campionato come la BLM Group Arena dove i Block Devis saranno seguiti dal consueto contingente di Sirmaniaci pronti a sostenere i propri beniamini. Heynen ed il suo staff hanno studiato con grande attenzione il match sotto il profilo tecnico-tattico con la squadra, reduce da cinque vittorie consecutive, che ha lavorato a pieno regime in questi ultimi giorni e finalmente (con l’eccezione di Ricci che prosegue il suo lavoro di recupero) con tutto l’organico a disposizione. Dopo i cambi operati da Heynen nella sfida di mercoledì con Sora, dovrebbe tornare all’antico il tecnico belga e quindi dovrebbero esserci al via De Cecco ed Atanasijevic in diagonale, Russo e Podrascanin al centro, Leon e Lanza schiacciatori di posto quattro e Colaci libero.

Avversario Formazione tipo anche per Lorenzetti, tecnico dell’Itas Trentino, che recupera uno dei quattro ex della sfida Aaron Russell (out mercoledì scorso a Latina per un virus influenzale) e che dovrebbe presentarsi al fischio d’inizio con la diagonale Giannelli-Vettori, con il serbo Lisinac e Candellaro al centro, appunto con Russell e l’altro serbo Kovacevic schiacciatori e con il francese Grebennikov libero. La sfida tutta serba, il valore del match in chiave classifica, l’importanza per Perugia si proseguire nella striscia positiva e di violare un campo storicamente durissimo con quello di Trento (solo due vittorie in quindici precedenti sul taraflex trentino). Sono tanti i temi della partita, una partita che Perugia dovrà interpretare benissimo sia in fase break, per arginare il gioco veloce di Giannelli, sia in cambiopalla per affrontare al meglio quello che è certamente il punto di forza principale della squadra di Lorenzetti, la correlazione muro-difesa.

Precedenti Trentatre i precedenti tra le due formazioni. Quindici le vittorie della Sir Safety Conad Perugia, diciotto i successi dell’Itas Trentino. L’ultimo confronto diretto risale allo scorso 1 novembre per il match di semifinale della Supercoppa Italiana a Civitanova Marche con vittoria di Perugia 3-1 (21-25, 25-23, 25-21, 25-22).

I commenti sono chiusi.