lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 02:13
13 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 14:44

Sport e solidarietà, al Gherlinda lo sport village #forzaecoraggio: il programma

Il 17 e 18 settembre a Ellera di Corciano. Domenica corsa di beneficenza a Perugia. A organizzare Giacomo Sintini con Coni Umbria

Sport e solidarietà, al Gherlinda lo sport village #forzaecoraggio: il programma
Giacomo Sintini, Domenico Ignozza e Simone Mainiero

È veramente impresa ardua ricordare un evento in Umbria che sia mai riuscito a coinvolgere e riunire così tante federazioni e associazioni sportive. Merito senz’altro del messaggio di vita e dei valori della solidarietà, di cui è ormai nota espressione e veicolo l’associazione Giacomo Sintini, lo Sport village #forzaecoraggio è oggi finalmente realtà. Sabato 17 e domenica 18 settembre, al centro intrattenimento Gherlinda di Ellera di Corciano prenderà vita una cittadella in cui saranno allestiti stand promozionali e campi pratica di ben venti federazioni affiliate al Coni Umbria e di altre associazioni sportive del territorio. A tutto ciò si affiancherà la #forzaecoraggiochallenge, corsa di beneficienza alla sua seconda edizione che si svolgerà la mattina di domenica 18 settembre in Borgo XX Giugno, a Perugia. Programma e obiettivi dei due eventi sono stati illustrati dagli stessi organizzatori. Alla conferenza stampa erano presenti, infatti, il campione di pallavolo Giacomo ‘Jack’ Sintini, presidente dell’omonima associazione no profit, Simone Mainiero, responsabile del Gherlinda, e Domenico Ignozza, presidente del Coni Umbria.

Raccolta fondi «Lo scopo – ha detto Sintini – è innanzitutto la raccolta di fondi per la ricerca ematologica. Tutte le donazioni saranno infatti destinate all’equipe di Brunangelo Falini, direttore dell’unità di Ematologia dell’Azienda ospedaliera di Perugia. Vogliamo inoltre promuovere lo sport e le sane abitudini ma anche aprire un dialogo con le persone sulle malattie. Gli eventi sportivi e ludici permettono, infatti, di poter parlare di argomenti ‘pesanti’ divertendosi, senza tediarsi o rattristarsi, e magari di fare anche qualcosa di concreto per chi sta peggio di noi».

Sport village All’interno e all’esterno del centro intrattenimento Gherlinda, tra le varie realtà sportive, troveranno posto: Fita Taekwondo, Fis Scherma, Fmi Motociclismo, Fitarco Arco, Fitav Tiro a volo, Fibis Biliardo, Fibs Baseball, Fib Bocce, Fids Danza, Fipav Pallavolo, Fip Pallacanestro, Figc Calcio, Fig Golf, Fsi Scacchi, Fgdi Ginnastica, Fihp Hockey e Pattinaggio, Figest Freccette, Fit Tennis, Fir Rugby, Asd Kung Fu Thai Chi, Centro sportivo italiano, Libertas, Asc Ente di promozione sportiva e Promos Sport. Sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 20 e la domenica dalle 15 alle 20 i campi di pratica rimarranno aperti a tutti mentre istruttori federali e atleti terranno dimostrazioni ed esibizioni. Nel pomeriggio di domenica è attesa la presenza di giocatori dell’Ac Perugia Calcio e della Sir Safety Conad Perugia. Ci sarà anche il campione olimpico di judo Pino Maddaloni che, nato e cresciuto nel difficile quartiere napoletano di Scampia, racconterà la sua particolare esperienza di vita. «All’aspetto commerciale – ha commentato Mainiero – cerchiamo da sempre di unire l’intrattenimento e l’organizzazione di eventi particolari. Il Gherlinda è, d’altronde, un contenitore che si presta per questo tipo di manifestazioni, con ampi spazi anche all’interno. Speriamo che questo sia solo il primo di una lunga serie di appuntamenti annuali».

Sport e solidarietà «Le attività sportive – ha concluso Ignozza – devono andare a braccetto con la solidarietà. Ma noi vogliamo anche fare in modo che, specialmente in quest’anno di Olimpiadi, i giovani conoscano l’intera offerta sportiva della regione. Per questo abbiamo coinvolto anche le scuole. Dobbiamo dire grazie all’imprenditoria che ci mette a disposizione le proprie strutture». La #forzaecoraggiochallenge si articolerà da viale Indipendenza in due percorsi, uno competitivo (10 km) per agonisti con partenza alle 9.30 e uno (3 km) aperto a tutti con il via alle 10.30. I partecipanti possono indossare pettorine speciali con cui condividere la propria esperienza personale o familiare legata alla malattie.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250