sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 22:37
22 aprile 2016 Ultimo aggiornamento alle 20:02

Spoleto, si finge agente speciale e truffa una donna: «Sono in missione, mi fai un prestito?»

Identificato 42enne già protagonista di casi analoghi: scatta una nuova denuncia

Spoleto, si finge agente speciale e truffa una donna: «Sono in missione, mi fai un prestito?»
Polizia Spoleto (foto Fabrizi)

«Sono in missione all’estero e non ho contanti con me, mi invii del denaro?». E’ una delle domande con cui un 42enne è riuscito a truffare diverse donne fingendosi un agente speciale. L’ultima vittima è una donna di Spoleto ingannata dall’uomo che aveva conosciuto sui social network. Ad identificarlo, dopo la denuncia della spoletina, gli agenti della polizia di Stato.

Sui social network Secondo quanto ricostruito dagli agenti fra i mesi di gennaio e febbraio a Spoleto un uomo spacciandosi per un non meglio specificato ufficiale di un corpo speciale conosce ed adesca, tramite social network, una donna spoletina. Il sedicente capitano, sfruttando anche il suo corpo atletico, dopo i primi contatti riesce a convincere la ragazza millantando di essere un appartenente ad un famoso reparto speciale della polizia e di essere continuamente inviato in rischiose missioni segrete all’estero, tanto da potersi spostare solamente sotto copertura.

Sotto copertura La vittima, rimasta evidentemente affascinata sia dal personaggio che dalle foto ricevute anche tramite Whatsapp, inizia così una corrispondenza. L’uomo, fingendosi innamorato, a quel punto le chiede del denaro in prestito con la scusa di essere in missione all’estero e di non avere con sé denaro contante. La donna gli invia il denaro richiesto tanto che l’uomo, poco tempo dopo, si presenta a Spoleto per conoscerla e passare una giornata con lei. Dopo il breve idillio, l’uomo riparte per una nuova missione, ma continua ad inviarle dei messaggi nonché a programmare future vacanze ed appuntamenti.

Altro denaro La donna continua ad inviagli altri soldi fino ad arrivare ad un totale di circa 4 mila euro. Di rimando l’uomo, all’ultimo momento, diserta sempre gli appuntamenti con la scusa di improvvise partenze per missioni ed imprese che lo costringono a spostarsi da un continente all’altro. Dopo circa un mese la donna inizia ad insospettirsi e comincia a chiedere la restituzione dei prestiti ma dell’uomo non si vede neanche l’ombra. E così la malcapitata, dopo essersi resa conto di essere stata truffata, decide di sporgere denuncia alla polizia di Stato.

Altri casi Gli uomini del commissariato di Spoleto dopo varie verifiche hanno scoperto che in realtà la donna non è l’unica vittima del fantomatico agente segreto: infatti anche altre malcapitate sono state vittime di truffe attuate con lo stesso modus operandi. L’uomo, italiano ed identificato per R.W. di anni 42, è stato nuovamente denunciato per truffa e sostituzione di persona.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250