venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 10:21
6 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 19:20

Spoleto, piazza della Signoria diventerà piazza Menotti: concorso e raccolta fondi per scultura

Su input di Emili c'è l'ok in commissione a iniziative per celebrare il fondatore del Due Mondi, palla al consiglio. Ferrara: «Festival nuovo, Menotti vive nell'atmosfera del Festival»

Spoleto, piazza della Signoria diventerà piazza Menotti: concorso e raccolta fondi per scultura
Piazza della Signoria presto piazza Menotti

di Chiara Fabrizi

Pacchetto di iniziative per celebrare Gian Carlo Menotti, fondatore del Festival di Spoleto deceduto nel 2007. Ha incassato il via libera della commissione cultura su proposta del consigliere Giampaolo Emili (lista civica) per onorare in maniera compiuta la memoria del Maestro che ha lanciato e tenuto per anni nell’orbita internazionale il Due Mondi e Spoleto, che in questi giorni sta vivendo il rush finale della 59a edizione.

Piazza della Signoria diventerà piazza Menotti In particolare, la commissione cultura ha impegnato all’unanimità l’amministrazione comunale a istituire una festa cittadina nel giorno della nascita di Menotti, ossia il 7 luglio, ma soprattutto di intitolare alla sua memoria una delle più eleganti piazze della città, ossia piazza della Signoria. Qui ai piedi di piazza Duomo e alle spalle del teatro Caio Melisso-Spazio Fendi si conta di collocare una statua del Maestro su un bozzetto che verrebbe scelto attraverso l’indizione di un concorso internazionale. Per realizzarlo, poi, occorreranno risorse economiche che reperire tra le pieghe del bilancio comunale non è semplice. Così onde evitare impasse, la commissione cultura propone al consiglio comunale di attivare una raccolta di fondi che coinvolga e sensibilizzi artisti e personalità legate a Menotti, grande compositore del secondo Novecento.

Concorso internazionale e crowdfunding per scultura Per far decollare il crowdfunding si è già pensato di spendere Gianni Quaranta, scenografo premio Oscar e assessore alla cultura del Comune di Spoleto, scelto come testimonial dell’iniziativa devolvendo una mensilità del proprio compenso da amministratore comunale, diventando così il primo sottoscrittore. Il pacchetto di proposte per celebrare Menotti dovrà ora approdare in consiglio comunale per incassare il via libera definitivo, dopodichè il sindaco Fabrizio Cardarelli e l’assessore Quaranta saranno formalmente impegnati a realizzare e organizzare le iniziative individuate dalla commissione. Il consigliere Emili a margine del via libera arrivato su suo input ha commentato: «Omaggiare e ricordare Menotti significa tenere memoria della nostra storia, senza che cià rappresenti alcuna chiusura al presente e al futuro»

Ferrara: «Festival nuovo, atmosfera è la stessa» E proprio mercoledì, mentre Emili e colleghi approvavano la proposta di delibera, il direttore artistico Giorgio Ferrara, sollecitato sull’assenza di appuntamenti celebrativi del Maestro nell’ambito del Due Mondi, fa in qualche modo eccezione Casa Menotti, ha affermato: «Da nove anni facciamo un Festival nuovo, differente, la figura di Menotti e quello che ha rappresentato, si continuano a respirare nell’aria e nell’atmosfera del Due Mondi». Di cui, a quanto pare, si potrà godere anche a  piazza Menotti di fronte alla scultura del Maestro.

Twitter @chilodice

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250