mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 12:16
27 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:08

Spoleto, Mibac vuole rifare gli impianti della Rocca: in ballo nuovo cantiere da due milioni

In commissione spunta l'ipotesi di rifacimento del sistema idraulico e fognario, Loretoni fa il punto sul maxi intervento avviato ormai da un paio di mesi

Spoleto, Mibac vuole rifare gli impianti della Rocca: in ballo nuovo cantiere da due milioni
La Rocca di Spoleto

di Chiara Fabrizi

C’è in ballo un altro cantiere da due milione di euro per la Rocca albornoziana, già al centro di un maxi intervento finanziato dalla Regione per 2,4 milioni di euro, avviato da alcune settimane e con tempi di esecuzione stimati in 15 mesi. A finanziare i nuovi ingenti lavori, invece, sarebbe il ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) che per il 2017 starebbe valutando con attenzione il rifacimento degli impianti idraulici e fognari del complesso monumentale.

In ballo altro cantiere da due milioni A riferire la novità è stato l’assessore ai lavori pubblici Angelo Loretoni invitato dalla terza commissione a fornire un aggiornamento sui lavori già in corso alla Rocca: «In un incontro avuto la scorsa settimana in Regione mi è stato spiegato che al Mibac è in fase di programmazione il cantiere per il rifacimento di alcuni sottoservizi, anche se per il momento non ci risultano stanziate le risorse del caso che si aggirano intorno ai due milioni di euro e non si conoscono particolari dettagli». In attesa della decisione del ministero, ormai da un paio di settimane sono iniziati i lavori per 2,4 milioni di euro affidati dal Comune di Spoleto alla ditta Spaccia di Perugia, a margine di un appalto a cui hanno partecipato circa 200 ditte. 

I lavori già in corso L’incontro con la commissione, a cui ha partecipato anche il dirigente Giuliano Mastroforti e l’ingegnere Mariangela Marchetti, è servito per riferire nel dettaglio gli interventi previsti dal progetto che, come noto, prevede tra le altre il risanamento della cinta muraria, la riapertura degli antichi varchi di Malborghetto e San Leonardo, il consolidamento del tetto e delle facciate delle due palazzine fatiscenti, la sistemazione dell’ingresso di piazza Campello con la valorizzazione del percorso di accesso e di altri presenti nel parco, oltre che al potenziamento impiantistico e delle uscite di sicurezza.

 @chilodice

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250