lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 00:29
26 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 20:25

Spoleto Estate tra concerti, open class e letture: ecco tutti gli appuntamenti

L'assessore Quaranta si appunta al petto il campus coi sessanta giovani attori: «Lavoriamo sempre per la visibilità internazionale della città»

Spoleto Estate tra concerti, open class e letture: ecco tutti gli appuntamenti
Gianni Quaranta (foto Fabrizi)

di Chia.Fa.

Open class dei giovani attori provenienti dalle principali scuole europee di teatro ma anche la rassegna di concerti corali e il festival di musica da camera. C’è questo ma anche molto altro nella raffica di micro appuntamenti di cui si compone il cartellone di Spoleto Estate che comporrà l’offerta culturale della città per il mese di agosto, integrando le iniziative organizzate dalla Proloco per il 36esimo Ferragosto spoletino, il Family film festival e Spoleto a spasso nel tempo.

Spoleto Estate La serie di iniziative è stata presentata martedì mattina a Palazzo Mauri dall’assessore alla Cultura Gianni Quaranta che si è appuntato al petto «la visibilità internazionale che il Campus organizzato dall’Accademia nazionale d’arte drammatica Silvio D’Amico sta continuando ad assicurare alla città anche dopo il Due Mondi». E saranno proprio la sessantina di giovani attori provenienti da Parigi, Brno, Cordoba, San Pietroburgo, Monaco di Baviera e Budapest, oltreché naturalmente da Roma, i primi protagonisti della rassegna di appuntamenti di Spoleto Estate.

Open class Per sabato 30 luglio, infatti, i lavori del Campus saranno aperti al pubblico che potrà seguire alcune fasi del lavoro tecnico ed interpretativo proposto agli allievi dai maestri dalle 12 alle 12.40 al Teatrino delle 6-Luca Ronconi per il laboratorio Physical theatre; dalle 17 alle 17 a San Nicolò per Greek tragedy; dalle 17,40 alle 18,20 a San Nicolò per il laboratorio The traditional chinese opera; dalle 18,30, il workshop La commedia dell’arte a San Nicolò. A causa del numero limitato dei posti disponibili, la prenotazione ad ogni singolo workshop è obbligatoria, fino ad esaurimento posti. Per le prenotazioni rivolgersi a Ufficio informazione turistica (IAT) di piazza della Libertà 0743.218621.

Incontri musicali di Niccolò Muti L’altra proposta messa a punto dall’assessore Quaranta è Incontri musicali, un festival di musica da camera con sette appuntamenti spalmati in tre settimane che unisce alcune delle più giovani promesse della musica classica, provenienti da tutto il mondo, sotto la direzione artistica di Niccolò Muti. I concerti sono di scena alla basilica di Sant’Eufemia alle 18.30. Di seguito il programma: venerdì 29 luglio G. Gershwin, F. Poulenc, O. Golijov, L.Cossart, M. Ravel; domenica 31 luglio E.Grieg, F. Mendelssohn/A.Reimann, F.Schubert; venerdì 5 agosto C. Loeffler, A. Scriabin, W.A.Mozart; domenica 7 agosto L.Janacek, R. Schumann, J.S.Bach; giovedì 11 agosto P.Tchaikovsky, A.Pasculli, E.Chausson; sabato 13 agosto H.Villa Lobos, L.Beethoven, A. Lieberman, B.Britten, lunedi 15 agosto A.Schnittke , G.F.Handel, J.Brahms.

Umbrian Serenades e letture Atteso anche un doppio concerto corale targato Umbrian Serenades. Il primo appuntamento è in programma venerdì 29 luglio alle 18 nella sala XVII Settembre del Nuovo-Menotti mentre l’altro è atteso domenica 31 luglio alle 18 a San Salvatore, Patrimonio Unesco. Torna poi la tradizionale Cena sotto le stelle organizzata in corso Garibaldi dall’associazione Il Borgo e che quest’anno si arricchisce del premio Spoleto Mastro artigiano, un’iniziativa che rappresenta un omaggio per gli artigiani spoletini che con le loro attività hanno contribuito all’immagine e all’economia della città. Non resta con le mani in mano neanche la biblioteca comunale che per la seconda metà di agosto, in continuità con le varie iniziative organizzate per promuovere la lettura, tre appuntamenti di letture collettive ad alta voce all’aperto e un incontro sui sensi fatto di racconti, assaggi e letture. Le due letture integrali saranno: Tre uomini in barca di Jerome K. Jerome e Uno studio in rosso di Arthur Conan Doyle. L’incontro sui sensi Il canto delle sirene è incentrato sul canto che da sempre accompagna il viaggio dell’uomo: brani e racconti che, da l’Odissea in poi, parlano del viaggio-esistenza. Date e location sono in fase di definizione.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250