Quantcast
martedì 7 dicembre - Aggiornato alle 16:06

Umbria Jazz, a Perugia mostra con sei foto inedite di Steve McCurry per festeggiare i 40 anni

Mostra McCurry a Milano 'Sensational Umbria'

Una mostra di alcune delle foto realizzate da Steve McCurry nell’ambito del progetto Sensational Umbria allestita ad hoc per il quarantennale di Umbria Jazz con sei scatti fotografici inediti rispetto al precedente evento a Milano dello scorso aprile. Lo hanno annunciato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini e l’assessore regionale alla cultura e turismo, Fabrizio Bracco.

Mostra in piazza della Repubblica «Il quarantesimo anniversario di Umbria Jazz – affermano Marini e Bracco – è un’importante occasione per consolidare l’immagine culturale e turistica dell’Umbria. La scelta di allestire la mostra in piazza della Repubblica, in accordo con l’Amministrazione comunale di Perugia, è il segno tangibile di un’attenzione ai grandi eventi estivi come veicolo per dare a tutta l’Umbria il giusto risalto. Una scelta, quella della Giunta regionale, che è rafforzata dalla particolare ricorrenza dei quaranta anni di Umbria Jazz, che richiama un grande afflusso di pubblico, non solo proveniente dalla nostra regione, che potrà così apprezzare una sintesi del lavoro chela Regione ha commissionato a Steve McCurry. Sono ormai decine gli articoli sulla stampa italiana e straniera che hanno parlato del progetto Sensational Umbria – proseguono Marini e Bracco – È la prima volta che l’esposizione approda in Umbria nella sua completezza».

L’allestimento «Il progetto di Paolo Belardi, neo direttore dell’Accademia di Belle Arti di Perugia e coadiuvato da un pool di progettisti con  varie esperienze – proseguono la presidente e l’assessore – prevede una sistemazione di dieci grandi immagini di due metri per tre su una base che trae motivo dal Teatro Continuo di Alberto Burri, realizzato a Milano negli anni Settanta. I materiali sono il legno e l’acciaio a testimonianza della radice simbolica della installazione. Tra le immagini – concludono Marini e Bracco – sarà dedicato uno spazio particolare a quelle che il grande fotografo ha realizzato nel 2012 durante la scorsa edizione di Umbria Jazz in omaggio alla storia della manifestazione che, come dimostrano anche i recenti concerti tenuti in giugno a New York nell’ambito dell’anno della cultura italiana negli Usa, non appartiene più solo alla nostra regione, ma a tutta la cultura italiana».

Lo spazio per i più piccoli Lunedì intanto, a pochi giorni dall’avvio del festival, nella Sala Fiume di Palazzo Donini a Perugia verrà presentata l’iniziativa «Umbria jazz pensa ai bambini: spazi gioco e nursery a sostegno della famiglia». Si tratta di un servizio gratuito di divertimento e attività per i bambini da 0 a 12 anni offerto dall’organizzazione di Umbria Jazz con il sostegno della Regione, di supporto ai genitori che decidono di trascorrere dei momenti di svago o seguire le iniziative e i concerti nel periodo in cui Perugia ospita il festival. A presentare l’iniziativa saranno l’assessore regionale alle Politiche sociali, Carla Casciari e i rappresentanti di Uj e di «Play», l’agenzia specializzata nella creazione e comunicazione di spazi per bimbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.