Quantcast
sabato 27 novembre - Aggiornato alle 01:29

Umbria Jazz, a 11 anni Timoteo incanta il pubblico con il djembè

di Lucia Caruso

Ha soli 11 anni Timoteo Crocchioni. E’ il ragazzino che ieri pomeriggio, venerdì 6 luglio, ha incantato il pubblico di Umbria Jazz, sbigottito davanti all’abilità di quelle piccole mani. Imbambolato al ritmo ipnotico di quel magico djembè.

Fin da piccolo «Suono da quando avevo 5 anni – racconta Timoteo a Umbria 24 – e faccio un po’ di corsi in giro perchè a Perugia non ce ne sono tanti». Una passione appesa al filo rosso che lega la madre al piccolo musicista: «Lei è una ballerina di danza africana qui a Perugia» e questo non solo lo battezza alla musica, ma si rivela il canale capace di aprirgli contatti con molti percussionisti africani e internazionali con i quali intraprende numerosi studi e grazie ai quali da vita a un gruppo.

Ritmo travolgente Con il djembè, solo di poco più piccolo di lui, ieri suona davanti palazzo dei Priori e le vibrazioni si diffondono su corso Vannucci attirando grandi e piccini, molti dei quali fino a pochi istanti prima erano ad assistere altri gruppi poco più in la dell’angolo occupato dal giovane talento di Umbria Jazz, ma non potuto rinunciare alla performance del giovane prodigio. Il piccolo Timoteo possiede lo strumento. Il risultato è una esibizione matura, cinvincente, di quelle che fanno pensare a una solida impalcatura attorno a cui può prendere forma un musicista. Di quelli che potranno raccontare di avere incantato il pubblico di Umbria Jazz a soli 11 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.