Quantcast
sabato 4 dicembre - Aggiornato alle 05:22

Umbria Jazz ’13, sul palco anche Bollani con l’Orchestra del Santa Cecilia. Venerdì c’è Al Foster

Stefano Bollani a Umbria Jazz '12 (foto M.Alessia Manti)

Si completa con Stefano Bollani accompagnato dall’Orchestra dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia il cartellone del quarantennale di Umbria Jazz per quanto riguarda il palco principale. Il pianista e l’Orchestra si esibiranno sabato 13 luglio all’arena Santa Giuliana con un programma che spazierà da Bernstein a Ravel fino a Gershwin. Il cartellone del main stage (tutta l’edizione sarà presentata il 22 aprile) è stato presentato a Milano nella sala della Passione della Pinacoteca di Brera, all’interno degli spazi che la Regione Umbria ha allestito nell’ambito del Fuorisalone. Con il direttore artistico Carlo Pagnotta sono intervenute due firme storiche del giornalismo musicale italiano come Vittorio Franchini e Franco Fayenz, che hanno ripercorso i quaranta anni del festival nato nel 1973.

Il concerto Tornando al concerto del 13 luglio prossimo, insieme al pianista si esibirà un’orchestra fondata nel lontano 1908 e diretta, nel corso dei decenni, da tutte le più importanti figure musicali del XX secolo: da Mahler, Strauss, Stravinskij, Toscanini, Mengelberg, Furtwängler, De Sabata e Karajan sino ai più prestigiosi interpreti dei nostri tempi come Carlos Kleiber, Georg Solti, Claudio Abbado e Riccardo Muti. Leonard Bernstein ne è stato Presidente Onorario dal 1983 al 1990; negli stessi anni anche Carlo Maria Giulini, Lorin Maazel, Valery Gergiev, Georges Prêtre, Wolfgang Sawallisch, Yuri Temirkanov e Christian Thielemann hanno regolarmente diretto l’Orchestra di Santa Cecilia. Dopo una lunga collaborazione con Bernardino Molinari, i Direttori Musicali dell’Orchestra sono stati Franco Ferrara, Fernando Previtali, Igor Markevitch, Thomas Schippers, Giuseppe Sinopoli, Daniele Gatti e Myung-Whun Chung.

I protagonisti Con Bollani si completa quindi un cartellone che vede protagonisti Sonny Rollins (con Enrico Rava e Paolo Fresu), il trio di Keith Jarrett, il duetto in esclusiva mondiale tra Herbie Hancock e Chick Corea, Wynton Marsalis, Diana Krall, John Legend, Gal Costa, Gilberto Gil, Pino Daniele, Mario Biondi, Dee Dee Bridgewater con Ramsey Lewis: per tutti questi concerti sono già disponibili i biglietti in prevendita. Per i jazzofili perugini inoltre c’è l’ultimo concerto della stagione del Jazz Club Perugia. Venerdì sera alle 21.30 infatti (preceduto dal consueto appuntamento enogastronomico a partire dalle 20.15), salirà sul palco del teatro Pavone Aloysius Foster detto «Al».

Al Foster Insieme al batterista e polistrumentista statunitense, classe 1944, Eric Alexander al sax, Adam Birnbaum al piano e Douglass Weiss al contrabbasso. Noto soprattutto per la sua lunga collaborazione con Miles Davis tra la metà degli anni settanta e quella degli anni ottanta, la carriera di Foster cominciò precocemente a New York nei gruppi del trombettista Blue Mitchell, e Hugh Masekela nel 1960. Negli anni seguenti fu nelle band di Joe Henderson, Herbie Hancock e Sonny Rollins, collaborando occasionalmente con altri importanti musicisti jazz tra i quali Horace Silver, Freddie Hubbard, McCoy Tyner, Wayne Shorter, Bobby Hutcherson, John Scofield, Pat Metheny, Charlie Haden, Randy e Michael Brecker, Bill Evans, George Benson, Kenny Drew, Carmen McRae, Stan Getz, Toots Thielemans, Dexter Gordon, Chick Corea, Thelonious Monk, Dave Holland, Buster Williams, Benny Golson, Branford Marsalis, Sting, John McLaughlin, Michel Petrucciani e Dexter Gordon. Più di recente, ha collaborato spesso con Sonny Rollins e McCoy Tyner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.