Quantcast
martedì 7 dicembre - Aggiornato alle 15:21

A Umbria Jazz l’esordio del soul statunitense: arriva John Legend

di M.Alessia Manti

Keith Jarrett le luci le ha spente. Per evitare quei flash che tanto l’avevano infastidito già nel 2007, l’anno dello strappo con Umbria Jazz e la città di Perugia. A riaccenderle ci penserà John Legend, lunedì 8 luglio, con il suo concerto che, insieme a quello di martedì che terranno Pino Daniele e Mario Biondi, è uno dei due appuntamenti ‘non proprio jazz’ in programma.

Eleganza vintage e ritmi r&b E’ la prima volta a Uj per Legend, ex bambino prodigio, classe 78 di Springfield nell’Ohio, è uno dei più talentuosi e innovativi cantautori black apparsi sulla scena negli ultimi anni. Scrittore, grande musicista, ottimo arrangiatore. Con il suo stile elegante e old fashion ha catturato pubblico e critica, perché è uno dei pochi in grado di fondere il sentimento della vecchia scuola del soul con il sapore tagliente dei ritmi hip hop e del moderno r&b. Il suo ultimo singolo di successo è il brano ‘Who Did That to You’, tra l’altro inserito come lead single nella colonna sonora del film di Quentin Tarantino ‘Django Unchained’.

Chi, dove, quando Ma la giornata di lunedì riserva tanta altra musica dal mattino a tarda notte. Al di là degli appuntamenti fissi dalla Bottega del Vino alla Taverna, ai giardini Carducci e in piazza IV Novembre, al teatro Morlacchi, per ‘round midnight, sarà di scena il consonanti Quartet, il nuovo quartetto del contrabbassista Giovanni Tommaso composto dallo stesso, Danilo Rea al piano, al sax alto il giovanissimo Mattia Cigalini, alla batteria Francesco Sotgiu. Il nome è stato scelto sia per la convinzione che i componenti il gruppo potranno trovare un terreno inedito d’intesa creativa sia per la coincidenza dovuta al fatto che le iniziale dei nomi e cognomi dei musicisti sono solo Consonanti.  L’appuntamento è a mezzanotte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.