Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 6 ottobre - Aggiornato alle 18:58

Pace fatta tra Festival di Spoleto e Diocesi: il Duomo si riaccende solo con luci bianche

Dopo il caso luci rosse sulla cattedrale arriva il summit chiarificatore e per gli ultimi spettacoli torna la cartolina della città

Duomo di Spoleto illuminato durante il Festival

di Chiara Fabrizi

Pace fatta tra il Festival di Spoleto e il vescovo Renato Boccardo. Dopo il caso delle luci rosse che hanno, per pochi minuti e durante le prove tecniche del concerto inaugurale, illuminato il Duomo e fatto scattare la diffida della Diocesi, anche a causa di una foto postata sui social, martedì pomeriggio in Curia è andato in scena un incontro chiarificatore. Per gli appuntamenti finali di Spoleto65, dunque, la cattedrale tornerà a dominare la piazza, anche se i tecnici della manifestazione sono autorizzati a utilizzare soltanto luci bianche per la facciata e il campanile.

Pace fatta tra Festival di Spoleto e Diocesi A confermare la risoluzione della controversia è il sindaco Andrea Sisti, ma anche la stessa Diocesi, entrambi contattati mercoledì mattina da Umbria24. Il primo cittadino, secondo quanto ricostruito, ha bussato alla porta del vescovo per risolvere quello ha definito «un incidente di percorso» e dopo un’interlocuzione, a cui ha partecipato anche personale del Festival, si è centrato il ripristino degli accordi tra la Curia e il Due Mondi, che erano stati revocati dopo il caso delle luci rosse sul Duomo. In queste ore, dunque, i tecnici della manifestazione provvederanno alla riattivazione degli impianti che torneranno a far splendere facciata, campanile, colonne, portico e rosoni. Per gli ultimi due concerti in programma venerdì e domenica sera, ultimo giorno di Spoleto 65, piazza Duomo sarà presentata al pubblico del Due Mondi nella sua veste tradizionale e straordinaria.

@chilodice

I commenti sono chiusi.