Quantcast
sabato 2 luglio - Aggiornato alle 19:38

Spoleto, De Augustinis incontra il centrodestra. Summit Pd: Laureti sempre in pole

Sabato mattina prima riunione tra il magistrato e gli esponenti locali. Venerdì sera tentativi di mediazione tra i dem

Marini e Laureti al gran finale di Don Matteo (foto Fabrizi)

di Chia.Fa.

Summit della coalizione del centrodestra, a cui dovrebbe partecipare anche Umberto De Augustinis, il magistrato di Cassazione che Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e lista Due Mondi sono pronti ad appoggiare come candidato sindaco di Spoleto. L’appuntamento risulta in programma per sabato mattina, mentre dal tardo pomeriggio di venerdì al Pd sono in corso riunioni e incontri tra il segretario comunale Matteo Cardini, il provinciale Leonardo Miccioni ed esponenti della minoranza dem per tentare la mediazione intorno al nome dell’assessore Camilla Laureti, già bocciato ma su cui sembra comunque voler puntare la maggioranza.

De Augustinis incontra il centrodestra Sabato mattina dovrebbe andare in scena il confronto tra De Augustinis e gli esponenti locali delle forze di centrodestra, per molti di loro si tratta del primo contatto. Ufficialmente si resta in attesa della risposta del magistrato sessantaseienne, che probabilmente scioglierà la riserva sulla candidatura nelle prossime ore. Dopodiché si discuterà del perimetro della coalizione, che dovrebbe allargarsi con l’innesto di altre liste civiche: Rinnovamento, ad esempio, si è già detto pronto ad appoggiare la candidatura di alto profilo di De Augustinis, mentre dovrebbe prendere forma a stretto giro anche la lista Patto per Spoleto. Il magistrato di Cassazioe, stando a quanto si lascia filtrare dal centrodestra, avrebbe avviato verifiche sulla compatibilità tra l’eventuale fascia tricolore e gli incarichi in magistratura, che potrebbe non lasciare in caso di vittoria alle elezioni amministrative del 10 giugno.

Summit Pd: Laureti sempre in pole Se la pronuncia definitiva di De Augustinis sembra destinata ad arrivare nelle prossime ore, forse anche prima dell’inaugurazione della sede di Forza Italia, che sabato alle 18 aprirà a San Nicolò coi parlamentari Catia Polidori e Giorgio Mulé, forse qualche giorno in più servirà al Partito democratico. Nella sede di viale Trento e Trieste dal tardo pomeriggio di venerdì sono in corso riunioni tra il segretario Matteo Cardini e alcuni esponenti di minoranza, che hanno già bocciato l’ipotesi di candidatura di un assessore comunale uscente, mentre dall’ordine del giorno è sparita l’alleanza con Rinnovamento, che ha salutato Cardini e virato verso De Augustinis. La maggioranza dem sembra non voler arretrare su Laureti, ma i tentativi di mediazione si sono già rivelati molto complessi e sarà da capire l’esito del braccio di ferro. Giovedì sera, prima del gran finale di Don Matteo, la Laureti è stata avvistata con la presidente Catiuscia Marini, con cui ha avuto un colloquio riservato, che nessuna delle due ha voluto commentare. Ancora fibrillazioni.

@chilodice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.