Quantcast
giovedì 30 giugno - Aggiornato alle 21:59

Spoleto, botta e risposta tra Profili e M5s: «Concorso non è assunzione last minute»

L’assessore difende la procedura per il dirigente finanziario: «Prevista da tempo». Ma i Cinque stelle: «Zero risposte alle nostre domande»

Gianmarco Profili (foto Fabrizi)

«Attingere alla graduatoria del concorso del 2010 non è tecnicamente possibile, perché si riferisce a profilo professionale del tutto diverso da quello che si ricerca attualmente. Né ci si può dire che si è davanti a un’assunzione dell’ultima ora». Così l’assessore al personale Gianmarco Profili sul concorso per il posto a tempo indeterminato da dirigente finanziario del Comune di Spoleto, attualmente ricoperto da Claudio Gori in scadenza insieme all’amministrazione. Sulla procedura, insomma, si innesca il botta e risposta da campagna elettorale. Ad accendere la miccia era stato il Movimento 5 stelle manifestando una serie di perplessità sul concorso, evidentemente non del tutto fugate: «L’assessore non risponde, ma noi siamo pazienti e riproponiamo alcune domande».

Profili: «Concorso non è assunzione last minute» In particolare, con una nota Profili spiega che «non si può pensare che il concorso nasca da decisioni dell’ultima ora, essendo già prevista l’assunzione del dirigente finanziario nel Piano del fabbisogno occupazionale dell’ente varato nel 2017, questo perché riteniamo sia assolutamente e strutturalmente necessario per l’ente avere in pianta organica il dirigente finanziario. Gli atti compiuti in questi giorni – va avanti l’assessore – sono solo meramente esecutivi di decisioni già assunte in epoca non sospetta, perché – evidenzia Profili – non si poteva prevedere che la fine anticipata del mandato per la scomparsa del sindaco Cardarelli». Quindi la graduatoria vigente del concorso indetto nel 2010 per il dirigente finanziario a cui non si attinge per ricoprire la posizione in Comune: «Delle graduatorie si parla incautamente, senza considerare il piccolo particolare che si riferiscono a profili professionali tutti diversi da quello che si ricerca attualmente per il posto di dirigente finanziario, responsabile tra le altre anche delle risorse umane dell’ente». Ergo: «Respingiamo – è la conclusione di Profili – fermamente le accuse di “voler effettuare nomine last minute”, magari per motivi clientelari che non rientrano nei nostri usi».

M5s: «Zero risposte alle nostre domande» A stretto giro di posta la replica del M5s, che mette sul tavolo quattro domande, giudicando insufficiente la risposta dell’assessore al personale del Comune di Spoleto: «Perché l’assessore non rileva che all’avvio della procedura c’era in organico il dottor Angelo Cerquiglini (seppur comandato alla Regione)? E, ancora, perché ammettere solo chi ha una laurea in Economia, del tutto incoerente e incompatibile con alcune funzioni oggetto di selezione come quella per i servizi informatici? Fermo restando che assumere ore significa privare i prossimi amministratori di fare scelte organizzative». Il M5s tiene il punto pure sulla graduatoria «del 2010 per dirigenti finanziari con laurea in Economia e commercio (ammessi anche Scienze politiche), che ha quindi selezioni profili analoghi a quelli ricercati con la nuova procedura concorsuale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.