Quantcast
giovedì 30 giugno - Aggiornato alle 21:50

Spoleto, Benedetti Valentini non sarà il candidato sindaco del centrodestra. Piano B in alto mare

L’ex senatore ufficializza il passo indietro, lo volevano anche a Trevi: «Resto comunque al fianco delle comunità»

L'avvocato Benedetti Valentini (foto Fabrizi)

di Chia.Fa.

L’avvocato ed ex senatore Domenico Benedetti Valentini non sarà il candidato sindaco del centrodestra a Spoleto. Declina la proposta dopo un paio di settimane di dialoghi e interlocuzioni, lo spoletino con un’esperienza di lungo corso in Parlamento che, nelle ultime ore, si è ufficialmente sfilato dalla competizione elettorale, lasciando a Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e lista Due Mondi, il compito di presentare un’altra proposta agli spoletini.

Benedetti Valentini si sfila Venerdì è in programma una riunione delle forze di coalizione ma l’impressione è che ci sia un certo affanno, tanto che la quadra intorno al piano B potrebbe richiedere ancora diversi giorni, fermo restando che sarà arduo colmare l’assenza dell’ex senatore, mai comunque candidatosi alle comunali. Sfumata definitivamente l’ipotesi che aveva spaventato tutte le altre forze politiche, si apprende pure una curiosità: Benedetti Valentini piaceva anche come candidato sindaco di Trevi e la corsa al piccolo comune al voto il 10 giugno è stata un’opzione sul tavolo, almeno fino al passo indietro ufficializzato nelle ultime ore: «Ormai a due mesi dalle amministrative, chiarisco che non ho mai posto, né in passato né attualmente, una mia candidatura a sindaco di Spoleto né di Trevi né di altri Comuni del territorio. Quando ho inteso porre candidature, l’ho sempre fatto con franchezza, con entusiasmo e senza pudori. Desidero ringraziare molto sentitamente i tanti cittadini, associazioni, categorie e rappresentanti locali dei partiti che mi hanno fatto l’onore di venirmi a proporre tali candidature. A tutti ho doverosamente spiegato le ragioni oggettive che non favoriscono e quindi non mi consigliano questo tipo di candidatura. Ciò non toglie che resto sempre e come sempre a disposizione delle comunità cittadine per ogni forma di collaborazione che rientri nelle mie possibilità, per il miglior destino di questi territori che, come tutti sanno, amo profondamente».

@chilodice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.