sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 22:37
20 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 14:35

«Sono senza lavoro, coltivo marijuana e spaccio per dare da mangiare a mia figlia appena nata»

Arrestato dalla polizia di Perugia un albanese di 19 anni. Quando gli agenti hanno fatto irruzione nell'appartamento di Collestrada ha tentato di estirpare le piante d'«erba» dai vasi in terrazzo

«Sono senza lavoro, coltivo marijuana e spaccio per dare da mangiare a mia figlia appena nata»
L'intervento della polizia

di En.Ber.

«Vendo droga perché non ho un lavoro e mia figlia appena nata deve pur mangiare…». E’ questa, in sintesi, la giustificazione offerta alla polizia da un 19enne albanese padre di una bimba di pochi mesi. Il giovane è stato arrestato per coltivazione e detenzione di droga ai fini di spaccio dagli agenti della questura che nell’appartamento in cui vive a Collestrada hanno sequestrato quattro piante di marijuana. La madre della bimba, poco più che ventenne e originaria di Napoli, è stata denunciata: il fidanzato – è stato riferito in questura – si è addossato la responsabilità.

Estirpare l’«erba» Durante l blitz – è stato spiegato dagli investigatori – l’albanese ha tentato di estirpare le piante di «erba» dai vasi in terrazzo. Durante la perquisizione sono spuntati pacchetti di marijuana, hashish e cocaina per il peso complessivo di circa 150 grammi «già confezionati e pronti per essere immessi sul mercato». La polizia ha anche sequestrato 600 euro ritenuti provento dell’illecita attività di spaccio. Il giovane albanese – è spiegato in un comunicato della questura – «appena diciannovenne e padre di una bambina molto piccola si è giustificato dicendo che al momento era disoccupato e questo era l’unico modo per tirare avanti».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250