venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 08:38
6 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 19:45

Sir Perugia: ufficiale l’acquisto di ‘Potke’ Podrascanin: «Ho motivazioni altissime»

Ancora un colpo in entrata dei bianconeri che si assicurano il centrale della nazionale serba dopo l'acquisto di Zaytsev

Sir Perugia: ufficiale l’acquisto di ‘Potke’ Podrascanin: «Ho motivazioni altissime»

di G.N.

Dopo l’arrivo di Zaytsev, la Sir Perugia ha ufficializzato l’acquisto del centrale serbo Marko “Potke” Podrascanin. Un altro tassello nel mosaico dei Block Devils  è servito:  il centrale serbo arriva dalla Lube Civitanova dove ha giocato per 8 anni. Il popolare “Potke” va a rinfoltire la numerosa colonia balcanica bianconera aggiungendosi al compagno di nazionale “Magnum” Atanasijevic, a Mitic, al tecnico Kovac ed al direttore sportivo Vujevic.

Il curriculum di “Potke”  Centrale di lungo corso in Italia  con l’esordio a Corigliano nella stagione 2007-2008 quando giunse dal Vojvodina Novi Sad,   poi otto anni alla Lube senza dimenticare la lunga militanza anche con la maglia della Serbia. Tanta strada fatta da Marko che  grazie ai suoi 203 centimetri, al suo carattere di ferro, al suo muro granitico ai suoi primi tempi ad altezze mostruose ed al suo servizio al salto sempre incisivo. Il curriculum di questo giocatore è straordinario: un oro e due bronzi Europei, un bronzo Mondiale, tre argenti ed un bronzo in World League, premio come Miglior Muro alla World League del 2008 ed agli Europei del 2011 e il titolo di MVP della Superlega.

L’entusiasmo del primo giorno «Ho motivazioni altissime –  dice Marko dalla Serbia. – e  non potrebbe essere altrimenti, perché ho firmato per Perugia, una squadra ed una società in grande crescita, un team che ha fatto due finali scudetto negli ultimi tre anni. Mi serviva cambiare e trovare nuovi stimoli dopo otto stagioni alla Lube, sono molto molto contento. Ci sono tanti giocatori che conosco bene, uno staff che conosco bene, un presidente molto carico ed un progetto molto importante. Credo di aver fatto un’ottima scelta ed un passaggio importante per la mia carriera». «Ne ho parlato spesso con i miei amici che sono a Perugia – ha proseguito il nuovo acquisto bianconero  –  ci sono un pubblico ed un ambiente davvero caldi, una città che segue tantissimo la pallavolo, un entusiasmo che è molto importante per noi giocatori. Al palazzetto ho giocato tante volte contro la Sir con la Lube, ho vissuto sulla mia pelle quanto è difficile giocare al PalaEvangelisti da avversario»

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250