giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 17:17
27 aprile 2016 Ultimo aggiornamento alle 21:39

Sir Perugia: si avvicina la finale scudetto. Elia: «Modena è una squadra formidabile»

Per il centrale bianconero è un appuntamento da batticuore: «Mai affrontato una partita così importante»

Sir Perugia: si avvicina la finale scudetto. Elia: «Modena è una squadra formidabile»

di G.N.

Continua la preparazione della Sir Perugia in vista dell’impegno di domenica 1 maggio, il primo confronto della lunga serie della finale con Modena che vale lo scudetto della superlega. L’attesa del grande appuntamento dell’anno ha restituito entusiasmo e fiducia a una città che ancora una volta ha dimostrato di saper trascinare senza sosta i ragazzi di Kovac nell’ultima impresa con la Lube.  Concentrazione e massima applicazione stanno accompagnando al Palaevangelisti  la squadra bianconera verso la gara di Modena dove arriveranno almeno 500 tifosi dal capoluogo umbro.

L’emozione di Elia  Qualunque allenatore vorrebbe averlo nel proprio organico. Alberto Elia è il tipico giocatore che sa essere al servizio della squadra con l’umiltà e la dedizione giuste,  facendosi trovare sempre pronto quando Kovac ha bisogno di lui. «Dopo undici anni di onorata carriera – ha spiegato il centrale bianconero – sono alla mia prima finale. Sensazioni? Beh, personalmente a freddo è una grande soddisfazione, un onore far parte di una squadra fatta di campioni veri come Perugia. Campioni sul serio, perché altrimenti non saremmo arrivati fino a qui. Poi a caldo posso parlare delle emozioni vere legate in particolare a gara 4 con Civitanova. Un momento emozionante per la cornice di pubblico del PalaEvangelisti, per quell’ultimo punto. Ho provato davvero una sensazione di leggerezza per aver conquistato il diritto a giocare le partite più prestigiose dell’anno. Partite che saranno per un verso bellissime perché giocare le finali fa solo piacere e sarà una grandissimo spettacolo in due palazzetti che saranno strapieni e con tanta passione. Dall’altro verso saranno partite tese perché la posta in palio è altissima tra due squadre aggressive e determinate e ci sarà battaglia su ogni pallone».

Gli avversari  «Modena è  probabilmente la squadra migliore del campionato – ha aggiunto il giocatore della Sir –  nel senso che ha fatto vedere durante l’anno grandi cose in tutte le competizioni che ha affrontato. Ricordo ad esempio la finale di Coppa Italia dove giocarono a livelli impressionanti. È una formazione formidabile con picchi di gioco altissimi e con giocatori tecnici, veloci e smaliziati per gare del genere».

Perugia in forma «Noi siamo certamente nelle condizioni migliori – ha spiegato Elia –  per affrontare le finali. Stiamo giocando una pallavolo di altissima qualità, intensità e tecnica. Quel quid che forse ci è mancato durante l’anno, ora, grazie alle sicurezze acquisite in questi playoff e ad una condizione fisica migliore, ce lo abbiamo. Credo che siamo il peggior avversario da affrontare per chiunque in questo momento. E lo dico non per spavalderia, ma perché credo che lo abbiamo dimostrato nelle serie con Verona e Civitanova».

 

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250