sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 03:30
4 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 15:55

Sir Perugia a caccia di riscatto. Le insidie e i vantaggi al Palaevangelisti nelle parole di Kovac

Nella prima partita della serie della finale scudetto i bianconeri hanno sofferto la superiorità di Modena devastante nel servizio. Giovi: «Dobbiamo reggere la pressione degli avversari»

Sir Perugia a caccia di riscatto. Le insidie e i vantaggi al Palaevangelisti nelle parole di Kovac

di G.N.

Gara 2 della  finale scudetto si avvicina e la Sir Perugia vuol far capire alla Dhl Modena cosa significhi giocare al Palaevangelisti dove la Lube Civitanova è stata travolta sotto i colpi di Atanasjievic e De Cecco. La partita di domenica scorsa ha fornito delle indicazioni importanti: se gli emiliani trovano Lucas e Bruno in stato di grazia è difficile giocarci contro, non c’è partita. Può essere tutta un’altra storia se la Sir riuscirà ad avere un approccio diverso e a gestire meglio  la ricezione per giocarsi la gara alla pari come è successo a tratti nel terzo set al Palapanini.

Tifosi Il popolo dei Block Devils non farà mancare il suo affetto e la sua spettacolare spinta motivazionale: saranno tutti al Palevangeslisti in t-shirt bianca per trascinare ad una vittoria troppo importante per continuare a sperare nell’impresa a due anni dalla finale persa con Macerata.

Le insidie «In gara 2 dovremo cercare di essere più decisi e concentrati –  ha spiegato il tecnico della Sir Perugia Boban Kovac – e penso specialmente a quando Modena va in battuta. Sappiamo che è un loro punto di forza, sarà importante non subirla ed al tempo stesso metterli in difficoltà con il nostro servizio. E poi ovviamente lottare fino alla fine».

La fiducia «Ci crediamo assolutamente –  ha proseguito Kovac – questo è poco ma sicuro. Gara 1 è stata solo la prima partita della serie, nella quale loro hanno giocato benissimo. Cercheremo di fare lo stesso in casa nostra. Ai ragazzi ho detto quello che penso fermamente, cioè che abbiamo le nostre chance e la qualità per giocare alla pari con Modena. Dobbiamo dimostrarlo in campo e giocare ogni pallone al 100%. E infine non dimentichiamo che avremo il  PalaEvangelisti dalla nostra parte. In tante occasioni il nostro pubblico ha dimostrato di poter essere un fattore decisivo, mi auguro sia così anche in gara 2».

Carica e determinazione  «Sono strasicuro che il nostro pubblico ci darà grandissima carica dopodomani  ha affermato il centrale bianconero Andrea Giovi – e che i tifosi faranno in pieno la loro parte. Al resto naturalmente dovremo pensare noi. Ormai gara 1 alle spalle. Modena proverà anche giovedì a metterci pressione al servizio. Dovremo essere bravi a gestirla questa pressione e ad esprimere al meglio il nostro gioco, come a tratti abbiamo fatto anche in gara 1».

 

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250