giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 07:00
18 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 11:26

«Siamo qui per cercare lavoro», ma in auto hanno attrezzi per lo scasso: tre fermi ad Assisi

A notarli mentre camminavano per le vie di Santa Maria degli Angeli sono stati alcuni cittadini

«Siamo qui per cercare lavoro», ma in auto hanno attrezzi per lo scasso: tre fermi ad Assisi
Una poliziotta mostra gli arnesi sequestrati

Controllavano i cancelli e l’interno di alcune abitazioni del centro di Santa Maria degli Angeli, e non certo per accertarsi che tutto fosse in ordine, tre persone fermate giovedì scorso dai poliziotti del commissariato di Assisi. Tutto parte dalla telefonata fatta agli agenti da alcuni cittadini i quali segnalano quattro persone che, a dire loro, si aggirano con fare sospetto tra via Cimabue, via Becchetti e via Risorgimento gettando l’occhio dentro alcune case. Sul posto poco dopo arriva una volante che perlustrando la zona trova un’auto con targa spagnola con a bordo tre persone e una bambina: tutti, come emerso nel corso degli accertamenti, sono di nazionalità rumena. In particolare si tratta di un 23enne, della compagna appena maggiorenne, della loro bimba di un anno e di un’altra donna di 38 anni, tutti provenienti da Mantova. Agli agenti i tre hanno spiegato di essere ad Assisi per chiedere l’elemosina e cercare un lavoro dato che, come riferito, non hanno un posto dove dormire.

Arnesi sequestrati Immettendo i nomi dei due più giovani nella banca dati la polizia poco dopo ha scoperto i loro numerosi precedenti penali per furto, tanto che la giovane mamma è stata oggetto di due divieti di ritorno, emessi a Mantova e a Cortona. A quel punto gli agenti perquisiscono l’auto dove trovano, nel portabagagli, grossi cacciavite e un’asta di ferro uncinata (che di solito si usa per i furti), il tutto nascosto sotto una coperta. Gli arnesi sono stati sequestrati, mentre il 23enne è stato denunciato per il reato di possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e a suo carico è stato emesso un divieto di ritorno nel Comune di Assisi.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250