martedì 20 novembre - Aggiornato alle 17:25

Spoleto, punta pistola al volto urlando e poi si allontana: denunciato un 25enne

Grande paura giovedì pomeriggio per un 48enne che si trovava al bacino artificiale di Arezzo

Si è visto puntare una pistola in faccia da un ragazzo che gli si è avvicinato urlando poi si è allontanato. Una grande paura quella che ha vissuto un 48enne che, come molti spoletini, era andato al bacino artificiale di Arezzo, lungo la strada per Acquasparta. L’episodio è avvenuto giovedì intorno alle 18.30.

Pistola lanciarazzi L’uomo ha chiamato subito chiamato la polizia, che si è portata sul posto con la Volante del commissariato di Spoleto, diretto da Claudio Giugliano. Appreso modello e numero di targa, gli agenti si sono diretti a casa di un 25enne spoletino. Effettuata la perquisizione, è saltata fuori una piccola pistola lanciarazzi, detenuta senza essere stata denunciata, come invece prevede la legge. Il 25enne, a sua volta riconosciuto come l’autore del folle gesto, è stato portato in commissariato e denunciato per  minacce e porto abusivo di arma. Sui motivi, probabilmente sono stati dovuti alla condizione psicologica del ragazzo, peraltro incensurato.

I commenti sono chiusi.