Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 30 settembre - Aggiornato alle 04:12

«Moria di pesci sul fiume Menotre prosciugato da captazioni»: esposto in procura del sindaco

Zuccarini chiede risposte e interventi anche all’Arpa e ai carabinieri forestali «per i danni al sistema fluviale e ittico»

Menotre a secco

Un esposto alla procura della Repubblica sulla situazione del fiume Menotre.

Menotre prosciugato L’iniziativa è del sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, che all’autorità giudiziaria ha spiegato di aver denunciato «l’allarmante situazione in cui versano alcuni tratti del fiume Menotre, interamente prosciugati, con livelli d’acqua palesemente insufficienti – dice il primo cittadino – a garantire il cosiddetto ‘minimo vitale’ che consenta la sopravvivenza della fauna ittica, con morie di pesci e il degrado dell’ambiente fluviale».

Esposto del sindaco Con «dettagliata documentazione fotografica» l’esposto è stato inviato anche ai carabinieri del Nucleo forestale e all’Arpa per chiedere «risposte chiare e interventi concreti, al fine di risolvere definitivamente queste annose problematiche legate a captazioni e prelievi» ha detto Zuccarini, secondo ci si è di fronte a «un danno sotto il profilo idrico, nonché per l’intero sistema fluviale e ittico, che mina la salute e l’igiene pubblica per non parlare del danno d’immagine per l’intera Val Menotre».

I commenti sono chiusi.