Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 12 aprile - Aggiornato alle 09:17

Dal Frecciarossa alla Fano-Grosseto: a Terontola parte il confronto tra Umbria e Toscana

Il presidente toscano Giani chiede un tavolo e Tesei lo invita: tutti i progetti comuni sulle infrastrutture

Melasecche scende a Terontola

Prima fermata a Terontola per il Frecciarossa Perugia-Milano, accolto dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, da sindaci, parlamentari e consiglieri regionali. A scendere dalla carrozza l’assessore umbro Enrico Melasecche. E questo incontro simbolico potrebbe essere la stazione di partenza per un tavolo stabile di collaborazione tra le due regioni sul tema delle infrastrutture.

Giani chiede un tavolo «Chiederò di avere un rapporto con la regione Umbria – ha dichiarato Giani -, ma soprattutto un tavolo di incontro perché abbiamo bisogno anche al di là dei colori politici di fare delle battaglie politiche in comune per l’interesse dei nostri cittadini». Il governatore toscano vuole replicare con Tesei il rapporto che ha con il ligure Toti e l’emiliano Bonaccini. «Io – ha detto – sono molto interessato a che si realizzi dopo anni e anni la Galleria della Guinza: naturalmente io ci posso fare poco perché fra l’Umbria e le Marche, ma se ad esempio mi chiedono una mano anche economica, perché in un territorio fuori della Toscana finalmente si abbattano gli Appennini che oggi si possono attraversare a quattro corsie o col Colfiorito o addirittura solo da Bologna, io questo lo farò, perché troppo in Italia si è guardato ai collegamenti nord-sud, e poco ai collegamenti est-ovest».

Melasecche lo invita «Ho salutato i presenti a nome della presidente Tesei particolarmente impegnata in queste ore sul fronte sanitario – ha affermato l’assessore Melasecche –  e proprio a suo nome ho invitato il presidente toscano Giani a venire in Umbria per un confronto sui progetti dei nostri territori. Ho proposto la predisposizione di un protocollo di intesa, analogo a quello che abbiamo già concordato con la Regione Marche che sta producendo risultati particolarmente positivi, in cui inserire gli obiettivi comuni per le grandi infrastrutture: dal completamento della E78, Fano-Grosseto, alla completa riapertura, riqualificazione, messa in sicurezza e velocizzazione della Fcu da Sansepolcro a Terni su cui stiamo lavorando da un anno. Su questa struttura esiste il progetto elaborato anche dalla provincia di Arezzo e da noi ricordato da tempo per l’ipotesi del cosiddetto “sfondamento a nord” da Sansepolcro ad Arezzo per la valorizzazione dell’intera dorsale ferroviaria umbra».

Progetti comuni L’assessore Melasecche ha anche ricordato l’interesse dell’Umbria ad inserire in quel protocollo la velocizzazione della intera Foligno-Terontola, «di cui è in corso la progettazione della prima fase e, per la totale realizzazione, abbiamo interessato, insieme alla presidente Tesei, la nuova Ad di Rete Ferroviaria Italiana, Vera Fiorani. Qualificati sono stati i riferimenti storici citati come la ricostruzione degli avvenimenti degli ultimi mesi che avevano visto l’obiettivo raggiunto già nello scorso mese di giugno e poi ritardato dallo svilupparsi del covid. Abbiamo soprattutto aperto e consolidato rapporti importanti – ha sottolineato l’assessore – che sono certo daranno in futuro risultati interessanti per entrambe le Regioni. Una nota di simpatica ironia, accolta con un applauso generale, è stata quella con cui ho ricordato che, per il mantenimento del servizio, accetteremmo ben volentieri un “contributo economico” da parte della Regione Toscana, oltre ai nuovi viaggiatori che lo utilizzeranno, in modo da alleggerire l’onere che continua a gravare ad oggi sul bilancio della sola Umbria».

Il Freccia Il Frecciarossa percorre le tratta Perugia-Milano in 3 ore e 24 minuti, a Milano Rogoredo arriva alle ore 8,48, a Milano Centrale alle 9 e a Torino alle 9,59. Da qui ripartirà alle 17,58 per giungere a Terontola alle 21,52 e a Perugia alle 22,30.

I commenti sono chiusi.