domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 21:05
13 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 15:26

Salone del libro di Torino: 40 case editrici umbre. In primo piano Sandro Penna e la poesia

Gli editori ospiti nello stand della Regione. Cecchini: «Ci presentiamo come una realtà unitaria». Sabato la conferenza dedicata al poeta perugino

Salone del libro di Torino: 40 case editrici umbre. In primo piano Sandro Penna e la poesia

Sono oltre quaranta le case editrici umbre che, ospitate nello stand della Regione Umbria, da giovedì 12 a lunedì 16 maggio presentano attività e novità editoriali al Salone internazionale del Libro di Torino, giunto alla ventinovesima edizione. «La Regione Umbria – sottolinea l’assessore regionale alla Cultura, Fernanda Cecchini – ha confermato la sua partecipazione al Salone, una delle più importanti per la promozione del libro e della passione per la lettura, quale straordinario strumento di valorizzazione della nostra produzione libraria e del contributo che dà alla cultura nazionale e mondiale. È stata dunque offerta a tutti gli editori umbri la possibilità di essere presenti, in un unico stand, contraddistinto dal marchio ‘Umbria Editoria’, di cui l’Associazione Editori Umbri cura aspetti logistici e gestionali. L’Umbria, dunque, si presenta in maniera coordinata ed unitaria, con una produzione libraria di qualità. Quest’anno – rileva l’assessore – abbiamo voluto privilegiare la poesia, genere sul quale abbiamo principalmente concentrato la proposta editoriale e gli eventi che si svolgeranno nel nostro stand, l’S-105 del Padiglione 3 al Lingotto Fiere».

Sandro Penna «Scegliendo la poesia – aggiunge Cecchini – abbiamo riservato il posto d’onore a Sandro Penna: al grande poeta nato a Perugia 110 anni fa, tra i più grandi del Novecento, la Regione Umbria e l’Associazione editori umbri dedica una conferenza, dal titolo ‘Sandro Penna. La vita è ricordarsi di un risveglio’, che si svolgerà sabato 14 alle ore 14.30 nella Sala Avorio, con la partecipazione tra gli altri dei poeti Elio Pecora e Antonio Riccardi. Renderemo omaggio alla sua opera, ancora non sufficientemente studiata e valutata per il suo rilievo culturale, continuando in quel percorso di valorizzazione che la Regione porta avanti da anni».

Gli incontri Fino a lunedì 16, nei cinque giorni del Salone internazionale del Libro, nello stand dell’Umbria o negli spazi del Lingotto, sono in programma una quindicina di incontri fra presentazioni di libri e conversazioni. Domenica 15 maggio (ore 15.30, Sala Professionali) ci sarà la premiazione del concorso “A corto di libri. I cortometraggi raccontano le biblioteche”, all’ottava edizione, organizzato dall’Aib-Associazione italiana Biblioteche e da Ifla-International Federation of Library Associations and Institutions con la collaborazione, tra gli altri, della Regione Umbria.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250