mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 02:03
6 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 11:34

Sale la febbre per la Corsa all’Anello: oltre 700 figuranti pronti per il corteo storico

La rievocazione storica entra nel vivo sabato sera con una sfilata ricca di novità

Sale la febbre per la Corsa all’Anello: oltre 700 figuranti pronti per il corteo storico
Corteo storico 2015 (foto M. Santarelli)

Sale la febbre per la Corsa all’Anello. La suggestione della rievocazione storica entrerà nel vivo sabato sera quando intorno alle 21 nelle vie del centro sfilerà il corteo storico composto da circa 700 figuranti che rappresenteranno la tradizionale processione dedicata al patrono San Giovenale, ricostruendo le atmosfere del 1371.

Mezule Ad aprire il corteo, nell’emozionante atmosfera della città illuminata solo dal chiarore delle fiaccole, il suono dei musici, il gruppo delle magistrature comunali e pontificie con i propri gonfaloni e stendardi, quindi i terzieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria secondo l’ordine di arrivo alla Corsa all’Anello dell’anno precedente, con i gruppi delle fanfare, le autorità, le rappresentanze militari, i cavalieri della corsa, le corporazioni delle arti e le nobili casate delle antiche famiglie. Mezule, che lo scorso anno aveva confezionato ex novo dodici abiti, per incrementare le due famiglie dei Massei e dei De Caldoris, quest’anno presenterà gli abiti nuovi di tutto il gruppo musici, formato da 25 elementi tra tamburini e tubicine. C’è grande attesa per questi nuovi abiti che, come hanno spiegato i responsabili bianconeri Francesco Trombetti, Serenella De Arcangelis e Franca Fiaschini, regaleranno un impatto decisamente diverso da quello che erano abituati a vedere dagli spettatori del corteo. In città si vocifera che non ci sarà più la cosiddetta “onda bianconera”, ma bisognerà attendere domani sera per ammirare l’annunciato colpo di scena.

Santa Maria Per quanto riguarda la dama degli anelli, vige il più assoluto top secret. Dal terziere fanno solo sapere che si tratta di una ragazza che da anni sfila nel corteo ma che quest’anno per la prima volta indosserà l’abito della dama bianconera. Nel gruppo degli anelli, ci sarà anche una novità legata a personaggi a sorpresa che andranno ad incrementarlo.  Santa Maria, che lo scorso anno aveva puntato a migliorare gli abiti delle famiglie del corteo arancioviola seguendo le indicazioni della docente Sara Piccolo Paci, per il corteo 2016 ha rifatto tutti gli abiti degli armati, rovinati dal tempo e dall’usura. Il gruppo degli armati sarà quindi nuovo di zecca, proponendo anche in questo caso un impatto a sorpresa sugli spettatori. La sartoria ha anche realizzato gli abiti nuovi del gruppo danza Carola che non sfileranno però in corteo. Per quanto riguarda il gruppo degli anelli, come da tradizione, ci saranno dame molto conosciute nel terziere ed un gradito ritorno. La dama degli anelli, come hanno svelato le responsabili del corteo Caterina Biagetti e Giorgia Latini, sarà infatti la bella Sara Cipiccia, vincitrice di molti premi legati alla bellezza nel Medioevo. Sara, sorella del cavaliere giostrante Diego, porterà con fierezza l’anello. Nel gruppo degli anelli, con un altro abito importante, ci sarà anche Luisella Scottegna.

Fraporta Fraporta, infine, presenterà sette nuovi abiti delle dame delle famiglie Marinata, Scotti e Montoro, che sono già stati esposti nei giorni della festa per permettere ai visitatori di ammirarne la bellezza. Il terziere, che ha effettuato studi approfonditi sulle famiglie, ha anche cambiato i colori degli stemmi delle casate. Così, anche in questo caso, l’impatto sarà molto diverso rispetto agli anni passati. Ma non è finita qui. Studi sugli alberi genealogici delle famiglie hanno permesso di risalire ai loro nomi ed i gruppi sfileranno secondo una perfetta verosimiglianza storica. Nel corteo rossoblù proprio per questo motivo, novità assoluta, ci sarà anche un bambino. Altra scelta originale, hanno sottolineato le responsabili del corteo Paola Mercorelli e Marina Franca (coadiuvate dalla preziosa presenza di Marco Bartolini) è legata al fatto che nel corteo i gruppi familiari saranno impersonati da famiglie reali, in modo tale che la somiglianza tra i membri risulti senza dubbio veritiera. La dama degli anelli sarà quest’anno Gaia Leonori, che per la prima volta indosserà lo splendido abito. Nel gruppo degli anelli ci saranno altre belle dame. La loro caratteristica principale? Alte e bionde.

Corteo storico Grandi novità anche per quanto riguarda il corteo dell’Ente Corsa all’Anello. Quest’anno sfilerà in corteo per la prima volta una madrina. Si tratta della modella ed attrice Sara Zanier che indosserà un sontuoso abito trecentesco disegnato da Marco Bartolini dopo approfonditi studi e ricerche e cucito apposta per lei dalla sartoria del terziere Fraporta. L’abito è stato ripreso da un dipinto del 1365 del pittore italiano Pietro Nelli e raffigura Santa Caterina d’Alessandria. Il vestito è formato da una gonnella, da una guarnacca con spacchi laterali e da un mantello, per i quali è stata usata la stessa preziosa stoffa ricamata. Le maniche sono foderate in pelliccia. La Zanier porterà su un cuscino di velluto l’anello d’argento che il giorno seguente (8 maggio) verrà consegnato al terziere vincitore della Corsa all’Anello. Con lei sfileranno in corteo due damigelle, Maria Sole Notari ed Eleonora Miliacca, che indosseranno allo stesso modo due abiti nuovi di zecca e porteranno due simboli della città: un drappo ed uno scudo con il grifo di Narni.

Le tre dame coi simboli dei terzieri Ci saranno anche quest’anno tre dame scelte dai terzieri, simboli dei vessilli. Per Mezule ci sarà Giulia Fischini Martini, per Fraporta Elena Salvagiani e per Santa Maria Francesca Michelini, che recheranno in mano i tre simboli dei terzieri: la torre, la porta e la chiesa realizzati dall’orafo Mario Matticari. In corteo sfileranno anche due schermidori e Gigi Morganti, storico organizzatore del corteo della Quintana di Ascoli Piceno e più volte giurato del corteo narnese, che avrà un ruolo speciale. Durante il pomeriggio, ci saranno altri due eventi che faranno da prologo al corteo storico.  Alle 18 in piazza dei Priori ci sarà il sorteggio dei cavalieri giostranti della 48esima edizione della Corsa all’Anello. Alle 20.30 si esibirà il gruppo Milites Gattamelata.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250